piazza affari

Ce lo si attendeva che con la guerra in Ucraina e le sanzioni i mercati di tutto il mondo si sarebbero spaventati.

Pessima l’apertura per Wall Street: il Dow Jones perde il 2,32$ e il Nasdaq il 2,08%. Per il listino dei titoli tecnologici è il mese peggiore dall’ottobre del 2008.

Proseguono invece in profondo rosso le piazze europee. Milano cede quasi il 5% ,in linea con Francoforte; Parigi perde oltre il 4% e Londra il 3%.

A Piazza Affari i titoli peggiori sono quelli delle banche più esposte in Russia (Unicredit -13% e Intesa SP -9,37%) ma anche gli industriali come Pirelli (-11%).

Il gas naturale vola a 131,5 dollari per MW/h, un rialzo di oltre il 46%.

Correin modo veloce il petrolio Brent a 104 dollari al barile, quasi un 8% in più in una sola seduta.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui