I ricercatori del ministero della Sanità in Usa hanno rivelato dei dati clamorosi in merito all’aumento delle mastectomie in America, sia dopo una diagnosi di tumore del seno, sia a scopo puramente preventivo.

Negli ultimi sette anni, il ricorso agli interventi di mastectomia – anche quando secondo i medici le pazienti potrebbero scegliere operazioni di “quadrectomia” più limitate – sono cresciute del 36%.

Il fatto è che il tasso di diagnosi di questi tumori è rimasto stabile, eppure tra il 2005 ed il 2013 – dice il rapporto – il numero di donne che ha avuto mastectomie singole o doppie è salito del 36%, quello delle mastectomie doppie è più che triplicato.

In particolar modo, la scelta delle doppie mastectomie tra donne che non hanno avuto una diagnosi di tumore, ma vogliono prevenirlo per tendenze genetiche, proprio come ha fatto l’attrice Angelina Jolie, è passata da due donne ogni 100.000 nel 2005, a 4 nel 2013.

Secondo il direttore del dipartimento che ha preparato il rapporto, Rick Kronick, quste procedure radicali vengono inoltre effettuate in misura crescente in day-hospital.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui