TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

BOOM DI CONTAGI IN OLANDA

Il primo ministro olandese Mark Rutte ha esortato le persone a lavorare di nuovo da casa, a causa del recente picco di infezioni da coronavirus. I tassi di infezione olandesi sono aumentati poco dopo che il governo ha allentato quasi tutte le misure di blocco il mese scorso, inclusa la riapertura dei locali notturni.

Rutte si era scusato, definendo l’allentamento un “errore di giudizio” e ordinando a locali notturni e discoteche di chiudere nuovamente fino a metà agosto. La media mobile su sette giorni di nuovi casi giornalieri nel Paese è aumentata nelle ultime due settimane, passando da poco meno di 5 a quasi 59 nuovi casi ogni 100mila persone il 18 luglio.

Il ministro della Sanità Hugo de Jonge ha dichiarato che il numero giornaliero di nuove infezioni sembra stabilizzarsi, “ma è, ovviamente, troppo alto”.

A cura di Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *