Ancora abusi e violenze a Bologna!
Una studentessa straniera di 22 anni è stata la vittima di uno “stupratore” che nella loro impotenza celebrale usano la violenza fisica quale unica possibilità di fare sesso.
La giovane dopo aver passato la serata in una delle discoteche del centro bolognese, si è ritrovata sola, in stato confusionale, nelle prime ora del mattino e privata dell’intimo.
Ha chiamato una sua amica e con lei ha raggiunto l’Ospedale Sant’Orsola, dove sono state chiamate le Forze dell’ordine per raccogliere la denuncia.  – Questa volta, i fatti sono accaduti a Bologna dove una 22enne è stata violentata e lasciata senza intimo in pieno centro dopo una serata in discoteca. La vittima si è ritrovata confusa in strada e dopo aver chiamato un’amica si è diretta all’ospedale Sant’Orsola dove i medici hanno allertato i militari dell’Arma.
Per la cronaca riepiloghiamo i fatti: La studentessa, che segue a Bologna il corso di studio “Overseas” si era recata in una discoteca per passare una serata tra balli e musica. Dai suoi ricordi, non ancora ben chiari, sembra sia stata avvicinata da un “uomo”, lo stesso che successivamente l’avrebbe stuprata, in pieno centro Bologna, abbandonandola senza l’intimo e in stato confusionale. Con un’amica è prima andata all’Ospedale Sant’Orsola e dopo la visita e la deposizione è stata trasferita in codice rosso all’Ospedale Maggiore.
Le indagini sono in corso e sembra che il presunto stupratore abbia usato sostanze psicotrope per stordire la ragazza. Auspichiamo che le Forze dell’ordine lo rintraccino e lo affidino alla giustizia per una pena carceraria severissima.
A cura di Pier Luigi Cignoli – Foto Imagoeconomica
Editorialista Pier Luigi Cignoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui