Emula l’eroe dei fumetti ma è senza maschera e senza rispetto Bologna. Un 25 aprile, quello appena scorso, che oltre le cerimonie commemorative sarà ricordato, più che altro, per i numerosi assembramenti ed i momenti di “movida” che fanno traspirare la leggerezza e l’incoscienza con cui molti affrontato il problema delicato dell’emergenza sanitaria.

I casi su cui soffermarsi e riflettere sarebbero molti ma quello più “simpatico”, per utilizzare un eufemismo, è sicuramente del ragazzo che in Piazza San Francesco, si è arrampicato sul portone della Basilica, struttura del XII secolo, acclamato dalla folla di giovani, in molti senza mascherina, come fosse Spider man.

Un gesto che emula il personaggio dei fumetti che, per il valore della giustizia ed il senso di protezione dei più deboli, salva persone in difficolta nella magica New York. Caratteristiche nobili che però non riesco a riconoscere nell’improvvisato uomo ragno nostrano che più di un pizzico da un ragno forse aveva bevuto qualche bicchiere di troppo.

Per concludere la riflessione su questo bizzarro gesto, che a molti potrebbe anche apparire come una ragazzata, ritengo che bisogna guardare oltre…. Questi giovani sono coloro a cui, domani, dovremmo dare le chiavi del paese, sono coloro che dovrebbero indicare la giusta via ai nostri nipoti, ma che via indicheranno senza la bussola del rispetto delle regole, dei monumenti e delle persone stesse… ???
Queste le domande da porsi vedendo un gesto che potrebbe anche fare sorridere ed esclamare: Bologna come NY, è arrivato l’uomo ragno!

A cura di Daniele Baldini – Foto Imagoeconomica

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui