Silvio Berlusconi ascoltato oggi come parte offesa nell’inchiesta della Procura di Milano sulla presunta estorsione da parte di Giovanna Rigato, una delle giovani ospiti ad Arcore che a partire dallo scorso settembre gli ha chiesto 1 milione di euro per non parlare con magistratura o stampa, ha parlato a lungo. Durante la sua audizione davanti ai pm Tiziana e Luca Gaglio e alla presenza dei suoi legali, gli avvocati Niccolò Ghedini e Federico Cecconi, l’ex Premier da quanto si è potuto sapere, si è lasciato scappare qualche battuta anche simpatica. Quando i pm gli hanno fatto notare notare che per il caso Ruby Ter il fascicolo è aperto dal 2013 e quindi, di non accusarli di voler intralciare il suo percorso politico, fermato dalla sospensione dovuta alla legge Severino, lui ha replicato scherzando: “vi siete mossi in anticipo”. Silvio Berlusconi ha reso testimonianza nel’ambito dell’inchiesta che lo vede parte lesa sulle presunte estorsioni subite dalle “olgettine”, le ragazze ospitate nelle serate organizzate nella residenza di Arcore e poi sentite come testimoni nei processi sul caso Ruby.
Fonte Rai

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui