La Bce continuerà ad aumentare i tassi d’interesse nei prossimi mesi pur di fronte alla previsione di una stagnazione economica e con rischi al ribasso per la crescita creati dalla guerra in Ucraina.

Il Bollettino economico dell’Eurotower spiega che la Bce “si attende di aumentare ulteriormente i tassi di interesse nelle prossime riunioni”, mentre dai mercati salgono le attese di stretta monetaria, con il tasso sui depositi (ora a 0,75%) previsto al 3% a giugno.

E Isabel Schnabel, membro del comitato esecutivo, spiega che la Bce terrà conto della flessione economica, ma “il punto di partenza dei tassi d’interesse è molto basso, quindi è chiaro che dobbiamo continuare ad alzarli”.

Tassi sui nuovi mutui stabili ad agosto, mese tradizionalmente con poche operazioni, con i rialzi decisi dalla Bce che si rifletteranno nei dati dei prossimi mesi autunnali.

Secondo il rapporto mensile Abi ad agosto il tasso medio sui nuovi finanziamenti immobiliari (che sintetizza quelli fissi e variabili) è stato del 2,13% contro il 2,15 del mese precedente restando sui livelli di febbraio 2017.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui