Mancano ormai poche ore per sapere chi tra Bayern Monaco e Juventus approderà ai quarti di finale di Champions League.
Il 2-2 dell’andata a Torino e la forza della rosa, danno ai tedeschi i favori del pronostico, ma la Juventus non vuole mollare, abituata ad imprese impossibili anche in terra Europea, anche l’anno scorso, quando sempre in Germania, c’era contro un Dortmund che in casa fino all’arrivo dell”armata bianconera” non aveva perso.
Certo l’avversario è tra i tre più forti d’Europa e le cose sono rese ancor più dure dalle pesantissime assenze in casa bianconera.
Out per almeno 20 giorni Marchisio, lesione per lui; Dybala non ha riportato lesioni, ma il trauma contusivo al ginocchio lo rende indisponibile. Infine Chiellini che pareva recuperato, ha avuto una ricaduta nei giorni scorsi.
Tre pezzi da 90 che saranno sostituiti da Hernanes a centrocampo, Morata in attacco e che porteranno Allegri a schierare la difesa a 4 con Bonucci e Barzagli al centro, Liechsteiner sulla destra ed Evrà, favorito su Alex Sandro a sinistra.
Alle furie rosse mancherà Robben, altro pezzo pregiatissimo, ma la qualità dei sostituti in casa bavarese è elevatissima.
Servirà la partita perfetta, oltre alla solita determinazione e grinta, ormai marchio di fabbrica dei bianconeri, per uscire indenni da questa sfida, con la consapevolezza che ce la consapevolezza che forse ce la si può giocare.

Giacomo Biondi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui