Un volo di diversi metri prima dello schianto. Dramma nel primo pomeriggio nella Capitale. Un bambino di 8 anni è precipitato dal quinto piano di un palazzo di via Giulio Galli alla Giustiniana, nel quadrante nord di Roma. E’ stato soccorso in gravissime condizioni e trasportato dal 118 con l’elisoccorso al policlinico Gemelli. Le sue condizioni sono apparse molto gravi. Nella caduta ha riportato diverse fratture scomposte alle gambe e alle braccia. Quando è stato soccorso dal personale del 118 il bimbo non era cosciente. E’ ora in trattamento intensivo al pronto soccorso pediatrico del Gemelli, seguito da una equipe di specialisti della terapia intensiva dell’ospedale. Sulla vicenda sono in corso indagini dei poliziotti del commissariato Flaminio che stanno cercando di ricostruire con esattezza cosa è accaduto. Al momento si propenderebbe per un tragico incidente. Nel pomeriggio sul posto si è recata anche la polizia scientifica per i rilievi.

Tutto è accaduto intorno alle 15.30 in una palazzina di via Giulio Galli, dove il bambino abita con la famiglia. A dare l’allarme è stato un passante che lo ha visto per terra, sporco di sangue, e immobile. Subito sono scattati i soccorsi. Da una prima ricostruzione sembra che in casa ci fossero in quel momento la mamma e la nonna che però non si sarebbero accorte di nulla. In pochi minuti in un’area verde accanto alla strada è atterrato l’elisoccorso del 118 che ha trasportato il bambino d’urgenza in ospedale. Da una prima ricostruzione, sembrerebbe che il bimbo sia volato giù da una finestra. I balconi dell’appartamento avrebbero, infatti, delle reti di protezione alte.
Non è escluso che possa essere scivolato accidentalmente dalla finestra in un attimo di distrazione della mamma. In casa sembra ci fossero anche i due fratellini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui