Il “Derby d’Italia” ripropone, come spesso negli ultimi anni, al contempo la sfida per la corsa scudetto. Per i nerazzurri è cruciale: reduci da due mesi dove la squadra milanese non ha certo brillato, hanno quasi l’obbligo della vittoria nella sfida allo “Stadium”. Fronte bianconero però, la sfida di Domenica sera è l’ultima chiamata per poter ambire al titolo, ma sulla carta per gli uomini di Massimiliano Allegri siamo all’opposto rispetto all’Inter: dopo una brutta partenza la Juve si è infatti rimessa sui binari – viene da 16 risultati utili – ed ha recuperato terreno sulle prime posizioni, arrivando alla sfida con l’Inter con un solo punto di svantaggio, sul terzo posto (seppur con una partita in più). Si tratta della 244ima sfida in 112 anni di storia delle squadre. Mentre la squadra di Inzaghi giocherà senza De Vrij, ma con Brozovic.

Saranno dunque tre punti pesantissimi per entrambe le squadre. Nel borsino dei pronostici si dà sempre un occhio agli scommettitori: anche i campioni in carica giocherebbero il ruolo di favoriti: i “betting analyst” (di Stanleybet.it), danno il successo per l’ospite a 2,55, mentre l’1 è dato poco più alto: a 2,70. La X si gioca a 3,15.

Se la Juventus ha cambiato marcia – secondo i quotidiani sportivi, quasi unanimi – è anche merito dell’arrivo di Dusan Vlahovic: l’ex talento della Fiorentina ha già fatto ampiamente il suo dovere nei soli due mesi passati in bianconero: anche contro l’Inter è dato come il maggiore indiziato per trovare la via della rete (tanto che gli scommettitori giocano un suo gol a 2,40).
Una marcatura di Paulo Dybala – che voci di mercato danno proprio come rinforzo dell’Inter, nel prossimo mercato – paga 3 volte la posta. Dall’altra parte, invece, un gol di Lautaro Martinez è valutato a 2,75.

A due giorni dal Derby d’Italia la Juventus ha svolto un allenamento mattutino al JTC della Continassa, a Torino, a cui hanno preso parte tutti i giocatori disponibili, dopo gli ultimi rientri dalle nazionali: contro l’Inter torneranno Bonucci e Locatelli, mentre sarà assente per squalifica Pellegrini. Out anche gli infortunati Chiesa McKennie e Kaio Jorge. Dybala potrebbe partire dalla panchina per lasciar spazio in attacco a Vlahovic e Morata.

Ed il Milan resta a guardare, sperando in un pareggio o una sconfitta della favorita nel derby tra le due big, per agguantare qualche posizione. Lunedì – nel posticipo – potrebbe dare l’accelerata decisiva, ricevendo il Bologna senza Mihajlovic in panchina (di nuovo purtroppo alle prese con la malattia).

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui