TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

ANTICHI RIMEDI CONTRO IL MODERNO STRESS

realx
massaggio-uno
Nonostante abbia alcuni millenni di vita, l’Ayurveda ha approfondito il legame tra benessere psicofisico e stress, cercando modi per assicurare la giusta armonia tra corpo e spirito. Oggi è possibile sfruttare questo immenso sapere anche a casa e godere dei benefici di questi trattamenti. Un approccio unico e globale per dissolvere i blocchi fisici ed emotivi del corpo, aiutare a eliminare le tossine, favorire la corretta postura, migliorare la respirazione e i livelli di energia. La via del benessere segue una strada tracciata oltre tremila anni fa…

Direttamente dall’Antica India. La medicina ayurvedica, o più semplicemente Ayurveda, ha le sue radici nella religione indù, e cerca la strada per assicurare il corretto equilibrio tra mente e corpo, che si traduce in benessere per l’uomo. Una strada che si raggiunge grazie innanzitutto alla prevenzione delle cause di squilibrio e su un sistema di cure e trattamenti in grado di ripristinare il giusto status. La più famosa e usata terapia è il massaggio ayurvedico, che riesce, tra le altre cose, a stimolare il sistema immunitario e rimuovere le tossine indesiderate dal corpo, riducendo anche il danno ossidativo combattendo i radicali liberi. Lo yoga è un complemento di questa componente, perché il benessere nasce anche dalla capacità di trovare un angolo di pace interiore attraverso esercizi di respirazione e stretching che migliorano anche la circolazione.

Benefici nascosti. La parola sanscrita ayurveda può essere tradotta come “scienza (o conoscenza) della vita”, e in effetti come accennato può aiutare davvero a ritrovare il modo giusto per condurre la propria esistenza. Ma esistono anche una serie di benefici meno noti che sono indotti da queste tecniche. Ad esempio, può aiutare anche a migliorare la vista e la salute degli occhi, in particolare con massaggi alla zona dell’ombelico o ai piedi; ammorbidisce la pelle, grazie all’utilizzo di oli speciali che facilitano alcune delle funzioni fisiologiche della pelle (come l’eliminazione di tossine attraverso il sudore); previene l’invecchiamento precoce, riducendo la quantità di radicali liberi nel corpo, e aiuta a dormire meglio, rilassando muscoli e nervi e contribuendo a creare uno stato di calma mentale.

Tuffiamoci nei massaggi. Generalmente, il tipico massaggio Ayurvedico o Yoga viene eseguito su di appositi lettini da massaggio, che aiutano a trovare la giusta posizione del corpo nell’esecuzione dei vari movimenti richiesti dall’esperto per intervenire sulle zone specifiche come testa, spalle o gambe. In Internet è oggi possibile trovare e acquistare questi strumenti anche per uso casalingo, come ad esempio sul portale Shankara.it, l’angolo d’Oriente in Italia. Il massaggio profondo del corpo aiuta a rimuovere nodi e aderenze nei muscoli, riduce la tensione e prepara alla fase di stretching assistito (che aiuta a correggere gli squilibri posturali e ripristinare l’armonia), mentre i paralleli esercizi di respirazione sincronizzata servono a riequilibrare la mente e a stimolare il naturale flusso di energia.
Queste tecniche prevedono l’uso delle mani e dei piedi come strumenti: in particolare, l’utilizzo dei piedi permette una pressione più profonda su determinati punti. Tante tipologie. Nel corso del tempo si sono evoluti diversi tipi di massaggio all’interno della grande “famiglia” dell’Ayurveda. I più famosi sono quelli che interessano testa e nuca (di solito con l’utilizzo di un olio personalizzato alle erbe), che prende il nome di Abhyanga; lo Shirodhara si concentra invece sulla fronte e sulle tempie; ancora, il Vishesh comporta una pressione più profonda e diretta sui muscoli, mentre con il nome di Udvartana si definiscono i trattamenti che hanno effetto dimagrante (con uso di erbe in polvere) e il Pizzichilli si distingue perché prevede la presenza di due terapeuti, che usano uno speciale olio caldo sempre a base di erbe. Se questi sono gli esercizi di base, ce n’è un’altra serie più complessa, come lo Shiro-Abhyanga-Nasya (viso, collo, testa e spalle), che comporta una profonda stimolazione linfatica, e l’Abhyanga-Garshana, che invece è una spazzolatura a secco della pelle.

A cura di Anna Capuano

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *