Caos e risse all’aeroporto di Amsterdam, Schiphol, uno dei più grandi del mondo. Da circa un mese, la carenza del personale di terra e il ritorno alla normalità pre-pandemica con l’aumento improvviso dei passeggeri in partenza e arrivo provoca ogni giorno cancellazioni di voli e ritardi, con lunghissime file di attesa per i controlli al metal detector.

Secondo un portavoce dell’aeroporto, la situazione rischia di protrarsi nelle prossime settimane e l’amministratore delegato Dick Benschop, che si trovava al World economic forum di Davos, ha anticipato il suo ritorno per non essere lontano nel momento di crisi. Secondo quanto riferisce la stampa olandese, solo ieri ci sono state 51 cancellazioni e 520 partenze in ritardo.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui