TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

AMAZON 20.000 POSITIVI

Regolarmente accusato di non proteggere sufficientemente la salute e la sicurezza dei suoi dipendenti, il colosso dell’e-commerce Amazon ha dichiarato che 19.816 suoi dipendenti sono risultati positivi al Covid-19 negli Stati Uniti, dato che evidenzia un tasso di contagio inferiore rispetto alla popolazione generale.

L’azienda, che ha sviluppato un proprio sistema di screening e conduce “migliaia di test” al giorno, ha impiegato complessivamente 1,37 milioni di persone per le attività del suo sito online o nei negozi della sua controllata Whole Foods tra il 1 marzo e il 19 settembre.

Amazon ha sottolineato che il tasso di contagio tra la sua forza lavoro è inferiore a quello della popolazione statunitense, citando i numeri della Johns Hopkins University: l’1,44% contro il 2,06% della popolazione americana. I dati non comprendono i subappaltatori del gruppo.

A cura di Silvia Camerini – Foto Imagoeconomica

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *