TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

AMARCORD / MICHELANGELO RAMPULLA

Messinese di Patti, dove è nato il 10 agosto 1962, è un altro dei grandi nomi che ha vestito con onore la maglia del Cesena, nel biennio 1983/85, disputando ben 73 incontri in stagioni non troppo fortunate di Serie B.

Prima di approdare a Cesena, Rampulla aveva vestito per tre stagioni la maglia del Varese, voluto dall’allora giovanissimo Direttore Sportivo dei biancorossi, Beppe Marotta; un triennio fortunato per il nostro protagonista, ritrovatosi da terzo a primo portiere, a causa degli infortuni che avevano colpito i compagni di reparto, e capace di conquistare stabilmente il ruolo di titolare.

Dopo le due stagioni a Cesena, Rampulla viene cercato dal Napoli, che deve sostituire il ritiratosi Castellini, ma approda a Cremona, per vestire il grigiorosso che indosserà per sette stagioni, due delle quali in Serie A, dimostrandosi sempre all’altezza della situazione e divenendo uno dei punti di forza della formazione lombarda.
Proprio a Cremona, Rampulla sale agli onori della cronaca quale primo portiere italiano capace di segnare una rete su azione; il 23 febbraio 1992, la Cremonese gioca contro l’Atalanta e sta perdendo grazie ad un rigore di Bianchezi; al novantesimo c’è una punizione dal limite per la Cremonese, e mentre Chiorri va sulla palla, Rampulla arriva di corsa in mezzo all’area bergamasca ed impatta di testa il pallone che supera Ferron, 1-1 e grande entusiasmo per la prima rete assoluta di un portiere su azione, cosa che negli anni successivi riuscirà solo a Taibi della Reggina e Brignoli del Benevento!

Rampulla lascia la Cremonese, dopo 241 partite, nell’estate del 1992, destinazione la maglia bianconera della Juventus, che ceduto Tacconi e promosso titolare il giovane Peruzzi, ha bisogno di un secondo di sicuro affidamento.

Dieci sono le stagioni in cui Rampulla veste la maglia bianconera, con 99 presenze complessive, tra campionato e coppe varie, sempre svolgendo il proprio compito da ottimo professionista qual è sempre stato; bravo a farsi trovare pronto ogni volta che l’allenatore di turno lo ha chiamato in causa.

Nel 2002, all’età di quarant’anni, Rampulla decide di ritirarsi, rimanendo comunque nei ranghi della Juventus, prima nel settore giovanile e poi quale allenatore dei portieri; nel 2012 segue Marcello Lippi in Cina, prima alla guida del Guangzhou e poi della Nazionale cinese.

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Vittorio Calbucci

scrivi a direttore.costantinieditore@gmail.com

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *