PAOLA CORTELLESI, ATTRICE
Come sempre e da sempre il PD e i Radical Chic prendono poderosi abbagli e facciate per la loro “maniacale virtù” di denigrare i loro avversari senza neppure verificare la correttezza delle affermazioni, mettendosi in ridicolo.
Questa volta il “regalo” gli arriva inaspettato dal film capolavoro di Pola Cortellesi – C’è ancora domani – terzo film per incassi del 2023 (si parla di oltre 20 milioni) a cui il Ministro della Cultura negò i fondi del Ministero al progetto, considerandolo di scarso valore. 
Per la cronaca ricordiamo che il Film in questione faceva parte di una sottocategoria speciale di 51 “titoli” in gara nel rispetto di una regola che contemplava il costo sostenuto che doveva superare i 5 milioni di Euro e che solo 3 su 51 potevano venire premiati. 
Sono stati premiati:  Rapito di Marco Bellocchio, Comandante di Edoardo De Angelis e Confidenza di Daniele Luchetti. Ai primi due sono andati 630 mila euro e al terzo 350 mila euro.
Inoltre il Film – C’è ancora un domani – era l’unico proposto da una donna!
Il Presidente di Umbria Film Commission, Alberto Pasquale, ha sottolineato: “Il progetto si è classificato al 51esimo posto, l’ultimo, in quanto Progetto di opera non giudicata di straordinaria qualità artistica in relazione a temi culturali, a fatti storici, eventi, luoghi o personaggi che caratterizzano l’identità nazionale.”
 
Basta aver voglia di andarlo a vedere – e lo merita veramente – è lo specchio del quotidiano di oggi, un vero gioiello della cinematografia!
I sinistroidi e i Radical Chic hanno subito accusato di questa “ignobile e vergognosa” scelta il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, indipendente di destra, e appartenente all’attuale Governo Meloni, senza rendersi conto che tale scelta fu decisa durante il Governo Draghi e dall’allora Ministro della Cultura, il Dem Dario Franceschinelli.
Le scuse sarebbero dovute!
A cura di Pier Luigi Cignoli – Foto ImagoEconomica 

Editorialista Pier Luigi Cignoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui