“Un mortorio”. “Un tifoso che nega l’evidenza”. “Non sa il regolamento”. E persino: “Porta male”. L‘Italia non va oltre il pari con la Svizzera, la qualificazione diretta al Mondiale si fa sempre più a rischio e il popolo del web se la prende con Alberto Rimedio. Quelli elencati sono solo alcuni degli strali lanciati a indirizzo del telecronista Rai, che ha raccontato la prestazione non esaltante degli azzurri all’Olimpico contro la nazionale rossocrociata.

Gaffe e pessimismo: tutti contro Rimedio
Nel mirino qualche gaffe, ma soprattutto il pessimismo di fondo, quasi la rassegnazione, che ha accompagnato il racconto della partita. Dopo il gol del vantaggio svizzero di Widmer, in particolare, Rimedio è rimasto in silenzio per una decina di secondi, impietrito. Più volte ha ripetuto che sarebbe stata durissima, poi per quasi tutto il secondo tempo ha sottolineato più e più volte come in virtù del gol segnato in trasferta nello scontro diretto gli svizzeri sarebbero stati in posizione di vantaggio in caso di arrivo a pari punti: il primo criterio, in realtà, è quello della differenza reti generale che vede avanti gli azzurri (+11) rispetto agli elvetici (+9).

Putiferio social per la telecronaca dell’Italia
Sui social è baruffa. ” In Rai nel corso degli anni ci sono stati veri telecronisti. Competenti, professionali, capaci di farti entusiasmare veramente, ricordo: Pizzul, Martellini, Ciotti. Come diavolo ha fatto a ridursi così?”, chiede un utente. “Rimedio non sa che a pari punti conta la differenza reti e non gli scontri diretti, ma di che parliamo?”, sottolinea un altro fan. “Sia lui che Di Gennaro obiettività zero, capaci di negare le immagini da sempre, praticamente due tifosi capitati lì per caso”, è un’altra critica.

“Il dott. Rimedio che stigmatizza i cori beceri al rinvio del portiere. Peccato che non lo fece nel famigerato stadietto di Torino, dove li hanno inventati”, scrive un altro utente. “Insipido, freddo, spara sentenze a raffica, privo di idee e non trasmette nessun tipo di emozione che non sia la più assoluta preoccupazione”, è l’ennesimo commento tranchant. In tanti sottolineano i timori eccessivi legati al prossimo avversario: “Ad ascoltare Rimedio l‘Italia dovrà compiere un miracolo con l’Irlanda del Nord, quando invece la Svizzera dovrà vincere almeno 3-0 contro la Bulgaria per obbligarci a vincere 2-0″. Qualcuno, infine, invita a una staffetta last minute: “Voglio Repice al posto di Rimedio in telecronaca”. Oppure: “Richiamate Bizzotto, altrimenti anche stavolta al Mondiale non c’andiamo”.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui