Scena horror a una festa di compleanno. Succede a Vizzini dove il festeggiato ha accoltellato al collo uno degli invitati, un ragazzo di 14 anni, e poi si è dato alla fuga. La vittima per fortuna se l’è cavata con 40 punti di sutura mentre l’aggressore è stato arrestato dopo la fuga – con l’accusa di tentato omicidio – nei pressi dell’abitazione di un conoscente.

I carabinieri hanno ricostruito l’accaduto: pare che la festa sia degenerata a causa di un abbondante abuso di alcol e droga. Un’eccessiva euforia che ha fatto perdere al ventenne ogni freno inibitore. Tanto che a un certo punto della serata, si sarebbe alzato di scatto, sarebbe corso in cucina a prendere un coltello e, tornato indietro, avrebbe afferrato per i capelli il ragazzino, ferendolo al collo con un taglio da parte a parte per poi fuggire via pronunciando frasi deliranti.

Gli amici hanno chiamato i carabinieri e l’ambulanza: il ragazzo ferito è stato portato all’ospedale di Lentini (Siracusa) dove i medici hanno dovuto richiudere la ferita, lunga circa 15 centimetri, e applicare 40 punti di sutura, oltre a constatare che solo per pura fatalità non erano stati intaccati organi vitali.
Poi è scattata la caccia all’uomo, terminata a casa di un conoscente dell’aggressore dove stava tentando di trovare rifugio. L’arrestato è stato portato nel carcere di Caltagirone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui