Aveva 89 anni Ermanno Rea; lo straordinario scrittore napoletano si è spento questa notte nella sua casa di Roma. Giornalista per numerosi quotidiani e settimanali, intellettuale di riferimento della sinistra, si era candidato alle ultime Europee con la lista di Tsipras.

Nato a Napoli nel 1927, nella sua lunghissima carriera Rea ha vinto il Premio Viareggio nel 1996 con il romanzo autobiografico “Mistero napoletano” e il Premio Campiello nel 1999 con “Fuochi fiammanti a un’hora di notte”. Un altro suo romanzo, “Napoli ferrovia”, è stato finalista al Premio Strega 2008.

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui