E’ Zoe Adamello, 9 anni, proveniente da Impruneta (FI), la vincitrice del 64simo Zecchino d’oro, concluso domenica sera nella finalissima condotta da Carlo Conti, in diretta su Rai1 dagli studi televisivi dell’Antoniano di Bologna, con la canzone “Superbabbo”, testo e musica di Marco Masini, Emiliano Cecere e Veronica Rauccio.
A votare i baby cantanti sono stati Giuria dei Piccoli, formata da 12 bambini provenienti da tutta Italia, e la Giuria Speciale formata da Francesca Fialdini e Paolo Conticini, Orietta Berti, Cristina D’Avena, Elettra Lamborghini. Ai voti delle due giurie si sono aggiunti anche i voti dei bimbi del Piccolo Coro dell’Antoniano e della Galassia Zecchino, circa 2.000 bambini appartenenti a cori di tutta Italia affiliati all’Antoniano.

Al secondo posto un’altra canzone sulla famiglia “Ci sarà un po’ di voi”, che per la musica porta la firma di Claudio Baglioni, cantata da Veronica Marchesi ed al terzo posto il brano “Potevo nascere gattino” di Lodovico Saccol.

“È stato molto bello – ha commentato Marco Masini – sono davvero felice per Emiliano Cecere e Veronica Rauccio, che hanno scritto il brano con me, sono felice per Zoe. Sono felice perché quest’esperienza mi ha regalato una dolcezza e una purezza nel fare questo lavoro che avevo un po’ perso, un po’ dimenticato. È un’emozione che mi porterò nel cuore sempre. Grazie a tutto lo Zecchino d’Oro, è stato davvero un grande onore”.

Anche quest’anno, nonostante le difficoltà del periodo, ha vinto la solidarietà, grazie alla raccolta fondi per sostenere “l’Operazione Pane”, che supporta 17 mense francescane in Italia e una in Siria, ad Aleppo: attraverso un sms o una telefonata da rete fissa al numero solidale 45588 è possibile, fino al 19 dicembre, donare un pasto a chi non ha da mangiare e offrire un aiuto concreto a migliaia di famiglie che vivono nel disagio. Un segno concreto di impegno e solidarietà, in vista del Natale ormai alle porte.

(nella foto: la premiazione – la vincitrice Zoe Adamello con Carlo Conti)

articolo e foto a cura di Franco Buttaro

scrivi a: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui