Il Presidente Gaetano Caso del Centro Velico di Brindisi

La 38ª edizione della Regata velica internazionale “Brindisi-Corfù” ha raggiunto la quota di 100 imbarcazioni iscritte, che domenica si allineeranno alla boa di partenza. La Segreteria di regata, operativa presso la Casa del Turista sul Lungomare Regina Margherita di Brindisi, ha comunicato che le iscrizioni, al momento, ammontano a 100, con imbarcazioni provenienti da vari circoli nautici italiani e altre nazioni europee, sottolineando così l’importanza della regata a livello internazionale.

Sabato 8 giugno, alle ore 18.30, ai piedi della Scalinata Virgiliana, si terrà la cerimonia di presentazione della 38ª edizione della regata con il benvenuto agli equipaggi.

La regata partirà alle ore 12.00 di domenica 9 giugno dal porto esterno di Brindisi, con arrivo previsto a Corfù dopo aver percorso le 104 miglia che separano le coste pugliesi da quelle greche.

L’evento è stato organizzato dal Circolo della Vela Brindisi e dal Marina Gouvia Sailing Club.

“Siamo molto soddisfatti per aver raggiunto un numero così alto di iscrizioni, avvicinandoci al record del periodo pre-Covid – afferma il Presidente del Circolo della Vela, Gaetano Caso – Il nostro obiettivo è creare le condizioni affinché tutto funzioni nel migliore dei modi. Un traguardo che contiamo di raggiungere grazie a un’organizzazione ormai collaudata e capace di affrontare sfide importanti come la ‘Brindisi-Corfù’. Ringrazio la Regione Puglia Puglia Promozione e il Comune di Brindisi per il sostegno, insieme ad altri enti e sponsor, grazie ai quali è stato allestito un programma di eventi collaterali che hanno attirato migliaia di turisti e cittadini di Brindisi”.

La regata Brindisi-Corfù è un evento di grande importanza e prestigio per tutti i brindisini, sia dal punto di vista sportivo che culturale. La Brindisi-Corfù non è solo una competizione sportiva, ma una celebrazione collettiva che unisce storia, cultura, sport e relazioni internazionali, rappresentando un forte elemento identitario per i cittadini. L’evento coinvolge attivamente la comunità locale, dai volontari agli spettatori, creando un senso di orgoglio e appartenenza. Rafforza i legami tra Italia e Grecia, in particolare tra Brindisi e Corfù, promuovendo scambi culturali e amicizia tra le due comunità. La regata sottolinea l’importanza dello sport della vela,
promuovendo i valori di competizione leale, abilità marinaresca e spirito di avventura.

Attirando visitatori e appassionati di vela da tutto il mondo, contribuisce alla promozione turistica di Brindisi e delle sue bellezze naturali e culturali. È una tradizione consolidata dal 1986 che celebra la lunga storia marittima della città e la sua posizione strategica nel Mediterraneo.

Un ringraziamento anticipato alla regata Brindisi-Corfù per il magnifico spettacolo di sport e competizione che ogni anno offre a un vasto pubblico proveniente da tutta Italia.

Questo evento non solo celebra la passione per la vela, ma rafforza anche i legami culturali e turistici tra Italia e Grecia, promuovendo una preziosa tradizione marinara.

Che tutti i partecipanti possano godere di venti favorevoli e una navigazione sicura!

A cura di Ilaria Solazzo – Foto fonte Brindisi Report
Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui