Un’imbarcazione avvistata in lontananza a sud di Creta si trovava in gravi difficoltà, e la Guardia Costiera è intervenuta salvando così la vita a 302 persone.

Purtroppo, sono stati anche recuperati 3 cadaveri: fra tutti quei migranti fuggiti dalla guerra, qualcuno non ce l’ha fatta.

Ma la situazione rimane ancora disperata: il barcone trasportava, secondo le stime della polizia portuale, “centinaia” di persone. Tra le 600 e le 700, a detta delle autorità greche. L’ingente operazione di soccorso è tuttora in corso. “Ci sono persone in acqua, imbarcazioni che si trovavano in zona stanno intervenendo per aiutare i migranti”. Il barcone, lungo 25 metri, sarebbe per metà affondato. La segnalazione è arrivata tramite un battello che passava a 75 miglia a sud di Creta.

La polizia greca ha inviato sul posto due navi pattuglia, un aereo e un elicottero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui