Un’improvvisa aritmia cardiaca causata dal forte colpo al petto, nello scontro con l’altro giocatore. E’ la tesi che sposa il New York Times, riportando una intervista a Javid Moslehi, cardiologo della University of California San Francisco School of Medicine, ma è ancora mistero.

L’arresto cardiaco di Damar Hamlin – che versa ancora in condizioni critiche in ospedale – mentre giocava da nove minuti il match di Football tra i Cincinnati Bengals ed i Buffalo Bills, sarebbe legato al forte colpo ricevuto sul petto, in corrispondenza del cuore, durante un placcaggio del giocatore avversario. Una “tempesta perfetta” – così la definisce il medico – che ha intercettato l’unico “intervallo di 20 millisecondi nel ciclo del cuore, nel quale un forte colpo può causare un’aritmia”.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Getty Image

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui