ERNESTO MARIA RUFFINI DG AGENZIA DELLE ENTRATE

I dati del ministero dell’Economia e delle Finanze pubblica non sono certo incoraggianti in favore di un’equità a tutti i cittadini italiani.
Un rapporto redatto da un’apposita commissione sui “risultato conseguiti in materia di misure di contrasti all’evasione fiscale e contributiva” è risultato chiaro e un poco migliorativo, anche se il gap rimane alto. Per permettere il calcolo preciso, l’analisi si ferma al secondo anno precedente a quello in cui avviene la pubblicazione dell’analisi, quindi l’ultimo testo disponibile, quello diffuso nel 2021, contiene i dati fino al 2019

L’ultimo rapporto è stato pubblicato nel dicembre 2021. Secondo i dati, nel 2019 l’evasione fiscale in Italia ammontava a circa 86,6 miliardi di euro. L’imposta più evasa è stata l’Irpef da lavoratore autonomo (32,2 miliardi di euro), seguita dall’Iva (27,8 miliardi di euro) e dall’Ires (8,17 miliardi di euro).

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui