Fabrizio Curcio Protezione Civile

Il fango che ha devastato un quariere di Casamicciola Terme, a seguito dell’alluvione di sabato mattina, continua a restituire corpi. Le squadre di soccorritori hanno individuato l’ottava vittima delle frane. Si tratta di un ragazzo di 16 anni. Tra i morti anche un neonato e due bimbi. Sono 4 i feriti e 230 gli sfollati per inagibilità. Oggi e domani chiuse le scuole sull’isola.

Le squadre di soccorritori hanno segnalato anche l’ottavo corpo senza vita. Si tratta del sedicenne Michele Monti. Ieri erano stati trovati i corpi senza vita dei due fratellini, Francesco e Maria Teresa. La madre Valentina Castagna e il padre Gianluca Monti sono ancora nella lista dei dispersi. I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte proprio alla ricerca di questi ultimi, che restano 4, scavando anche a mani nude. Sono 4 i feriti e 230 gli sfollati, 30 le abitazioni colpite.

Rabbia e dolore per quanto accaduto, anche perché queste immagini ci portano periodicamente alla fragilità del territorio che noi denunciamo da sempre. Il nostro territorio è una perla del Mediterraneo ma ha delle criticità che sono evidenti. Oggi parliamo del rischio idrogeologico, in passato abbiamo parlato e in futuro parleremo del rischio sismico e periodicamente facciamo i conti un paese che non riesce a fare della prevenzione un punto direi culturale e poi in realtà operativo“. Così Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento della Protezione Civile.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui