TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

METEO TEMPORALI PER LE PALME

Una vasta circolazione di bassa pressione che determinerà maltempo e perturbazioni nei prossimi giorni. Si preannuncia dunque un weekend delle Palme con un sabato ed una domenica caratterizzati dai temporali e dalla neve in varie aree della Penisola.

Secondo il Meteo.it sabato 13 aprile, nella prima parte del giorno, è previsto maltempo sulle regioni meridionali fino al Lazio e il sud della Marche. Questo per effetto di una perturbazione, la quale, andrà lentamente allontanandosi verso levante. Col passare delle ore infatti, specie fra il tardo pomeriggio e la sera, il tempo andrà migliorando.Nel contempo, dall’Europa settentrionale, arriverà di gran carriera un vero e proprio vortice polare, il quale, raggiungerà nel corso della giornata il Nord Ovest, con conseguente nuovo peggioramento delle condizioni meteorologiche, dapprima sulla valle d’Aosta, il Piemonte ed in seguito la Liguria. Previste nevicate sui rilievi alpini fino a quote collinari sul Piemonte.

Nevicate possibili sulle Alpi lombarde prossime ai 900 metri. Attenzione ai forti rovesci e nubifragi verso sera su Liguria, ovest Lombardia come a Milano, e su gran parte della fascia prealpina. Domenica delle Palme sarà una giornata condizionata da freddo maltempo su molte regioni.

Al mattino forti piogge, rovesci e temporali, colpiranno il Nord specie l’area più accidentale. Neve abbondante sulle Alpi intorno a 800-900m sul comparto alpino occidentale, su quello centrale ed orientale invece intorno ai 1000/1200 metri. La neve farà la sua comparsa sull’Appennino settentrionale sopra i 1100-1300m e a quote più alte, invece, su quello centro meridionale. Nel pomeriggio intense piogge e temporali su tutto il Centro Sud. Farà più freddo specialmente sulle zone centro settentrionali. Più tranquillo il meteo sulla Sardegna e sulla fascia meridionale della Sicilia dove avremo anche alcune belle schiarite. Il tempo dovrebbe migliorare la settimana successiva, in attesa della nuova perturbazione atlantica pronta a colpire l’Italia tra sabato santo e la domenica di Pasqua.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *