TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

VIAGGI: LE ZONE A RISCHIO

GAZA
Tra le zone più a rischio c’è la Libia dove la Farnesina consiglia vivamente di non recarsi e ai connazionali presenti di lasciarla temporaneamente.

Poi c’è Israele dove il ministero sconsiglia di recarsi soprattutto nelle aree situate entro un raggio di 40 km dalla Striscia di Gaza, di attenersi scrupolosamente alle misure cautelative e di conoscere la posizione di rifugi anti-missili. Ovviamente ci sono anche i Territori palestinesi dove la tensione è alle stelle. Infine la Farnesina sconsiglia l’ingresso nella Striscia di Gaza ln Egitto meglio evitare i viaggi, se non indispensabili, in località diverse dai resort situati a Sharm el-Sheik, sulla costa continentale del Mar Rosso, nelle aree turistiche dell’Alto Egitto e di quelle del Mar Mediterraneo.

Il Marocco, dove il ministero dell’Interno locale ha recentemente segnalato un crescente rischio della minaccia terroristica chiedendo di elevare la soglia di vigilanza al riguardo. E’ del tutto sconsigliato intraprendere viaggi via terra dal Marocco verso la Mauritania e il Mali.

Sconsigliati anche i viaggi in Ucraina a qualsiasi titolo nelle regioni di Donetsk e Lugansk e in Crimea, mentre si consiglia di effettuare solo i viaggi ritenuti indispensabili nelle regioni sud-orientali.

Evitare la Nigeria, in particolare nel nord-est per il rischio terroristico legato a Boko Haram. Per quanto riguarda l’emergenza sanitaria legata a ebola, sono sconsigliati i viaggi in Sierra Leone.

Poi c’è il Kenya a seguito degli attacchi terroristici degli ultimi mesi avvenuti sia a Nairobi che a Mombasa, e quelli nelle recenti settimane nelle vicinanze della zona costiera di Lamu, si segnala il progressivo aumento del rischio per il crescente attivismo di al Shebaab e gruppi locali particolarmente attivi nella contea di Lamu, nella quale si raccomanda di limitare la presenza ed effettuare solo viaggi necessari.

Poi ancora l’Indonesia dove resta attuale il rischio di attacchi terroristici in tutto il territorio, in particolare nella capitale Giacarta e nelle altre maggiori aree urbane, si raccomanda la massima prudenza e cautela negli spostamenti.

Evitare la Malaysia dove la costa orientale del Sabah, da Kudat a Tawau, continua a essere teatro di gravi episodi di violenza a danni di turisti. A Taiwan c’è il rischio di tifoni anche di notevole intensità che potrebbero abbattersi nel periodo estivo/autunnale sull’isola, come pure sulle coste della Cina sud-orientale, si consiglia di informarsi preventivamente sulla situazione meteorologica.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *