TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

IL SORTEGGIO SORRIDE ALLE ITALIANE

Le urne tutto sommato hanno sorriso alle italiane impegnate in Champions League e in Europa League.

E’andata bene alla Roma che poteva beccarsi anche avversari più scarsi dello Shaktar, ma se si pensa al Real Madrid o al Bayern Monaco che sarebbero potute capitare, la squadra di Di Francesco ha di che sorridere. Gli ucraini non sono comunque da sottovalutare, hanno un calcio veloce, con giocatori giovani ma di personalità e che non temono il confronto nemmeno quando hanno al cospetto avversari ben più forti. Ne sanno qualcosa sia il City che il Napoli, eliminato dalla Champions proprio dai neroarancioni.
Le due sfide avranno luogo il 13 febbraio e il 6 marzo.

Meno bene è andata alla Juventus che ha pescato come avversario degli ottavi il Totthenam. Si, c’era forse di peggio, ad esempio il PSG o il Manchester City, ma anche la squadra di Pochettino non va sottovalutata, anzi è molto forte e ha dei giocatori come Kane che possono mettere in crisi la non solidissima difesa bianconera. Sarà una partita speciale per Fernando Llorente che tornerà da avversario contro la squadra, la Juve nella quale ha forse disputato le sue migliori annate di carriera.
I match si disputeranno il 13 febbraio allo Stadium e il 7 marzo in casa degli inglesi.

Anche le altre partite di Champions promettono davvero spettacolo, ecco tutti gli accoppiamenti: Basilea-Manchester City; Porto-Liverpool; Siviglia-Manchester United; Real-Psg; Chelsea-Barcellona; Bayern Monaco-Besiktas.

In Europa League è andata bene a 3 italiane su 4 che hanno pescato un sorteggio teoricamente comodo per i sedicesimi di finale.

Non all’Atalanta, unica ad aver preso un avversario abbastanza temibile, il Borussia Dortmund, squadra non imbattibile, ma sicuramente molto forte, e molto più forte di quella che hanno pescato le altre. Almeno spauracchi come Arsenal o Atletico Madrid sono stati evitati, però stavolta per la Dea ci sarà pane duro da masticare.
Nessuno però a Bergamo vuole smettere di sognare e se sarà eliminazione, nessun risultato potrà cancellare l’impresa compiuta finora.

Il Napoli ha beccato il Lipsia, avversario sulla carta, contro cui vincere a mani basse.
Però è tutta teoria perchè lo stato di forma attuale dei campani non è al meglio e deve tornare al top in questi prossimi mesi per non rendere difficile ciò che invece sembra piuttosto facile, il passaggio agli ottavi.

Bene anche per la Lazio che si ritrova contro un avversario non abituato a queste competizioni, il Fotbal Club FCSB, ossia lo Steaua Bucarest, non conosciutissima ma che può riservare brutte sorprese se presa con le molle.

Anche il Milan, teoricamente, può sorridere dato che se la vedrà contro il Ludogoretz. Il problema è che la squadra rossonera è un grosso punto interrogativo capace perdere contro chiunque, mentre non si può dire il contrario. La vittoria ritrovata in campionato non scaccia la crisi, ma almeno conferisce un pò di speranza e ottimismo a tutto l’ambiente.

Appuntamento anche qui a metà febbraio, mese cruciale per il destino delle italiane nelle coppe Europee.

A cura di Giacomo Biondi
Foto di ItaSportPress

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *