TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

SERIE A SASSUOLO – SAMPDORIA 3-5

Girandola di gol al ‘Mapei Stadium’ di Reggio Emilia, dove la Sampdoria passa infliggendo un pesante 5-3 al Sassuolo.
Così l’anticipo delle ore 15 della ventottesima giornata di serie A, nona di ritorno. I blucerchiati mettono subito in discesa la partita e si coccolano Quagliarella, sempre più capocannoniera con 21 reti. I neroverdi di casa hanno mostrato problemi di tenuta difensiva, soffrendo di preoccupanti amnesie.

De Zerbi continua a impiegare il 3-4-3: Consigli; Demiral, Ferrari, Peluso; Lirola, Duncan, Sensi, Di Francesco; Berardi, Djuričić, Boga.
Giampaolo schiera il 4-3-1-2: Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Defrel; Quagliarella, Gabbiadini.
Arbitra Dionisi di L’Aquila.

Al 6’ Gabbiadini chiama Consigli alla presa facile. Sull’altro fronte, ci prova Di Francesco, Audero blocca in due tempi dopo deviazione di un difensore. Al quarto d’ora passano gli ospiti: Quagliarella di testa pesca Defrel in area piccola, l’attaccante francese (ex di turno) stoppa e porta la Samp in vantaggio. Nuovo brivido per i neroverdi 2’ dopo, quando Peluso perde il pallone su Defrel, rimedia Consigli in uscita. Al 35’ il Sassuolo potrebbe pareggiare con Lirola, ma un minuto dopo Quagliarella raddoppia per i doriani con un gran destro da fuori dopo indecisione di Demiral: per l’attaccante blucerchiato è la rete numero 21. Immediata risposta degli uomini di De Zerbi, che al 38’ accorciano le distanze con Boga, ben servito sul secondo palo da Lirola.

La partita non ha un secondo di pace. La Samp segna ancora al 39’ con Linetty (destro basso dal limite) su sponda di Defrel, gol convalidato dopo un controllo del Var della posizione dell’attaccante francese. Prima dell’intervallo, gli ospiti hanno un’altra palla gol, ma Linetty si mangia la doppietta da posizione favorevole. Neanche il tempo di rientrare dagli spogliatoi (Babacar per Di Francesco e Locatelli per Djuričić nel Sassuolo), che la Samp segna ancora: Murru sfonda a sinistra, sul lungo cross Praet al volo di destro gonfia la rete di Consigli: è appena il 46’. Le azioni si susseguono. Al 52’ Andersen rischia l’autogol per anticipare Babacar, peraltro in fuorigioco. Al 63’ Duncan libera il sinistro un paio di metri fuori dall’area, il ginocchio di Andersen mette fuori causa Audero. Al 67’ Jankto per Defrel nella Samp. Ci vuole tutta l’attenzione di Consigli per negare la doppietta a Quagliarella, alla conclusione in diagonale al 71’.

Il portiere neroverde però non può nulla sul destro a incrociare di Gabbiadini, su palla rubata dalla Samp al Sassuolo in costruzione: è il 72’. All’84 Quagliarella viene rilevato da Sau e all’87 Ekdal da Vieira. Prima del fischio finale, c’è ancora tempo per il gol di Babacar con un gran destro da appena fuori area (91’).

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *