TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

SAINT TROPEZ OUI

La mitica cittadina di Saint-Tropez, resa celebre dall’attrice Brigitte Bardot, richiama celebrità e turisti da tutto il mondo. Tranquillo e autentico dall’autunno alla primavera, quest’antico paesino di pescatori in estate si trasforma in una stazione balneare alla moda e rinomata, con un porto animato dove ormeggiano velieri e yacht di lusso, caffè con i tavolini all’aperto, boutique di stilisti e locali notturni. Un’atmosfera veramente estiva e divertente! Il porto pittoresco, su cui si affacciano abitazioni dalle facciate colorate, il tipico quartiere della Ponche e Place des Lices, tanto amata dai giocatori di bocce, contribuiscono al fascino della cittadina.
Dai bastioni della cittadella, la vista sull’incantevole campanile della chiesa dai colori vivaci, sui tetti delle abitazioni della città e sul golfo di Saint-Tropez è straordinaria. Da non perdere: il Museo dell’Annonciade, all’interno della cappella di Notre-Dame-de-l’Annonciade, espone una collezione di dipinti della fine del periodo fra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX.
Le Bravades, feste tradizionali che si tengono in maggio e in giugno, mettono in risalto il passato militare e religioso della città. In ottobre, in occasione della manifestazione Les Voiles de Saint-Tropez, il golfo accoglie splendidi velieri, classici e moderni.

Quando pensiamo Saint-Tropez, si visualizza immediatamente le spiagge sabbiose che si affacciano su un mare azzurro intenso. Qualunque sia il luogo, è possibile conoscere il windsurf, surf, budino trainate, o sci d’acqua in alcuni punti, prima di oziare sulla sabbia. Le spiagge di bouillabaisse, Graniers, Canoubiers, la Ponche, Moutte o Salins sono vero piccolo paradiso. Un percorso costiero, oltre una decina di chilometri, si può ammirare la vista, mentre il sentiero costiero offre una bella sentiero escursionistico.
Ma Saint-Tropez è anche un importante patrimonio culturale. Così, i musei abbondano in città, a partire dal museo di archeologia subacquea, o la casa delle farfalle. Quest’ultimo, creato dal pittore Dany Lartigue, è una raccolta di oltre 20.000 farfalle. Nella prigione della Cittadella, il museo moderno e vivente storia marittima di Saint Tropez permette di imparare un po ‘di più sulla città tanto cara al cuore di Brigitte Bardot. Un po ‘più lontano, il Museo dell’Annunciazione comprende una vasta collezione di arte d’avanguardia.
Classificato come monumento storico nel 1995, la Cittadella è un Saint-Tropez passaggio must. Costruito nel XVII secolo, il mastio esagonale e dei suoi bastioni offrono una vista incredibile sulla baia della città.

Il patrimonio religioso non è da meno, con la chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione di Saint-Tropez risalente al XVIII secolo e lo stile barocco italiano, o la Cappella di Sant’Anna, del XVII secolo.
Dopo una passeggiata sul vecchio porto, con i suoi numerosi caffè, ristoranti, e la sua statua di Suffren, passaggio obbligato per il quartiere della Ponche, il più tipico di Saint-Tropez. Vicoli, insenature, edifici rosa e arancio con le facciate, è una vera oasi.
E se le ville di stelle che si attraggono, è possibile osservare da lontano il famoso Madrague, la casa di Brigitte Bardot, o quella di Bernard Tapie.

A cura di Franco Buttaro – Foto Gianni Cusenza

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *