TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

ROMAGNA E SANGIOVESE

Il binomio Romagna-San Giovese, o meglio Romagna-vino, funziona da sempre benissimo.
Tanto che dal 7 al 9 dicembre, la città di Cesena ospiterà il Romagna Wine Festival, una tre giorni dedicata a gastronauti, vignaioli, giornalisti, winelover, degustatori e appassionati del buon vivere e soprattutto di un buon bicchiere di vino.

Si parte giovedì 7/12/2017 alle 18.00 quando la libreria Giunti aprirà i suoi spazi al Aperid hoc con accostamenti che resteranno fino all’ultimo segretissimi, tra vino e cultura, binomio anche questo che convola perfettamente a nozze.
Poi alle 20.30 al Foro Annonario, apertura di un vero e proprio laboratorio del gusto dedicato alle migliori etichette di Trento Doc.

Questo solo per un’anteprima, per una degustazione come direbbero gli appassionati. Il festival infatti entrerà nel vivo venerdì 8 e sabato 9 con degustazioni al costo di 12 euro di più tipi di vino, che si terrà al Foro Annonario, ma anche il sabato con i principali vini che potranno essere bevuti al costo di 18 euro.

Non mancheranno anche eventi di cultura, con convegni, mostre e incontri come il ‘Cinema e Vino, una trama lunga un brindisi’, la conferenza del pomeriggio di venerdì (ore 16.00) alla Biblioteca Malatestiana, animata dal saggista e studioso di Cinema Miro Gori e dal Presidente di Riccione Teatri Daniele Gualdi. Appuntamento per gli addetti ai lavori invece il sabato (a partire dalle ore 15 sempre alla Malatestiana) con il convegno principale del Festival ‘Dal Mio al Bio: Vino e sostenibilità, in vigna, in cantina, nel portafogli’ che cercherà di fare il punto con enologi ed esperti di settore sul discorso della sostenibilità, ormai considerata parola d’ordine mondiale, anche nel settore vino. Nel corso del convegno sarà consegnato anche il Premio Profeta in Patria assegnato, come ogni anno, ad un romagnolo illustre che ha incarichi e visibilità nel mondo del vino a livello nazionale.

In ogni evento poi che si rispetti ci sono delle sfide e qui si tratterà di veri e propri derby, come quelli calcistici. La sfida, a colpi di buon gusto, sarà tra Sangiovesi. Si contenderanno il premio Rilegno il Sangiovese cesenate, quello riminese, quello ravennate, quello faentino, quello forlivese e quello imolese, per la gioia dei giudici che decreteranno quale sarà il migliore.

Questo e tanto altro in questo scoppiettante festival: c’è anche la possibilità, per i veri e propri appassionati in materia, di avere a disposizione dei veri e propri pacchetti per godersi a pieno tutta la manifestazione.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del comune www.comune.cesena.fc.it/cesenaturismo.

A cura di Giacomo Biondi

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *