TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

ROMA CAPOCCIA…

“Quanto sei bella Roma quann’è sera, quando la luna se specchia dentro ar fontanone ….”.
Era il 1972 quando Antonello Venditti lanciava quella che è diventata, ben presto, il suo cavallo di battaglia ed una delle più belle canzoni scritte dal cantautore romano.

Era però il 1963 quando, appena quattordicenne, Antonello aveva scritto la canzone dedicata alla propria città; un’ode dove si vedeva Roma in maniera ben diversa da quella odierna, non tanto perché siano cambiati i palazzi o le vestigia della potenza dell’antica Roma, quanto perché la capitale odierna sembra un’immondezzaio a cielo aperto, con il cancro della nettezza urbana che ormai copre le vie e cela anche gli splendori più antichi e belli di questa città che “sarebbe” invece meravigliosa.

Non c’è ormai foto dove la “monnezza” non la faccia da padrone, tanto che persino le famose e tanto vituperate buche sono passate in secondo piano, forse perché ormai sono state anche loro coperte dalle tonnellate di spazzatura che giace per le strade della Città Eterna.
Sembra impossibile, eppure Roma non riesce a venirne fuori, nonostante si siano già provate disparate misure che hanno rappresentato palliativi e nulla più, tanto è ormai incancrenito il problema.

L’AMA, cioè la Società che “dovrebbe” occuparsi dei rifiuti è ormai da tempo al centro di continue polemiche ed il Comune capitolino continua, chiunque sieda sullo scranno di primo cittadino, a distribuire colpe che sono solo riuscite ad ampliare il problema.
Fortuna che con l’avvento del nuovo corso politico, quello del cambiamento, Roma doveva tornare pulita come uno specchio, ma poi quando ci si deve confrontare con i problemi ed i nodi (e le incapacità) vengono al pettine, ecco che l’aria nuova è quella dei cumuli d’immondizia che ormai intasano le strade romane e la sola cosa di cui è capace la prima cittadina, è farsi girare una clip che serve unicamente a certificare con quale pressapochezza, incapacità e malafede, devono confrontarsi i romani!

Quanto sei bella Roma quann’è sera …. anche se ormai la luna fa fatica a passare sopra l’immondizia per specchiarsi dentro ar fontanone …..

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Iorio

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *