TOP Header adv (728×90)

RADIO POPOLANO / I POOH

GLI ANNI DELLA CRESCITA

I Pooh trasferiscono tutte le loro attività in un unico stabile di oltre 4 mila metri quadri a Milano: concentrano in questo Palazzo della Musica uffici operativi, editoriali e manageriali, archivi storici, magazzini per strumenti, scenografie, palcoscenici, automezzi e strutture da tournèe, laboratori di manutenzione e officine per la realizzazione dei loro progetti live.

Il fiore all’occhiello è lo studio di registrazione, dotato di tecnologia avanzatissima, nel quale incidono il nuovo album “Un posto felice”: un disco registrato interamente in digitale e senza alcun supporto magnetico, che propone un suono di straordinaria qualità. La stessa alta qualità dei contenuti musicali e artistici. L’uscita del disco, il 15 aprile, coincide con la festa d’inaugurazione del Palazzo della Musica.

Ed è subito entusiasmo: “Un posto felice” conquista il primo posto in hit parade, resiste in classifica per 42 settimane (quasi un anno intero) e si aggiudica 4 dischi di platino con oltre 400 mila copie vendute. È un risultato strabiliante, considerato che la discografia italiana in questo periodo accusa una flessione di mercato del 30%. Seguono 45 concerti per un totale di circa 380 mila persone: il tour si chiude con l’esibizione in Piazza Grande ad Arezzo trasmessa in diretta televisiva da Mediaset con picchi Auditel di 7.200.000 telespettatori.

A grande richiesta, Mediaset replica la trasmissione dello show due mesi più tardi e a Natale esce la videocassetta dell’evento: distribuita da Warner Video in 20 mila pezzi, diventa la videocassetta musicale italiana più venduta dell’anno. L’impegno civile e sociale dei Pooh trova un nuovo alleato in Rock No War: grazie a una raccolta fondi effettuata durante i concerti estivi, il gruppo acquista 10 parchi gioco per i bambini coinvolti nella guerra dei Balcani e con il contributo dell’Aeronautica Militare li consegna personalmente in Kossovo, Bosnia, Macedonia, Serbia e Montenegro.

Durante tutto l’anno il sito web dei Pooh trasmette in tempo reale oltre 70 ore di eventi speciali, totalizzando più di 1 milione 800 mila contatti: questo successo multimediale viene sottolineato dal quotidiano Il Sole 24 Ore che definisce il sito www.pooh.it come il più innovativo, dinamico e visitato fra quelli musicali. Il 31 dicembre i Pooh festeggiano l’arrivi del nuovo millennio con un concerto al porto di Sanremo trasmesso in diretta dalla Rai.

La Redazione giornalistica – Foto Redazione

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *