TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

PESCHICI A NORD DEL GARGANO

Peschici è un piccolo centro della Puglia, in provincia di Foggia, costruito su un promontorio roccioso affacciato sul mare. A est e a ovest si distende la Baia di Peschici in cui si alternano sabbia e rocce e un mare cristallino, alle spalle gli oltre 100 mila ettari del Parco Nazionale del Gargano fanno da cornice. Ci abitano meno di 5 mila abitanti ma, soprattutto con la bella stagione, la popolazione si moltiplica grazie all’arrivo di turisti da tutta Europa.

Cosa vedere a Peschici
Se è la prima volta che visitate la zona e siete dei turisti curiosi, allora Peschici vi stupirà. Ecco qualche esempio su cosa vedere in zona: il centro storico della cittadina e il suo castello, le bellissime spiagge insignite della Bandiera Blu e le torri costiere. E poi ancora la natura selvaggia del Gargano, con i sentieri in montagna e quelli lungo la costa, e i pittoreschi trabucchi.

Il centro storico e le spiagge
Prima di spostarci dal paese pugliese per visitare i dintorni o scoprire la costa, merita di sicuro una visita il centro storico di Peschici, racchiuso tra le mura dell’antico Castello Bizantino, con le sue stradine strettissime scavate nella roccia, le botteghe artigiane, le locande e le scalette tortuose, arrampicate tra le casette bianche.

Se amate lo shopping e portare a casa con voi dei souvenir dei posti che avete visitato, sappiate che l’artigianato di Peschici gira intorno alla terracotta. Troverete vasi, piatti ornamentali e soprammobili di qualsiasi forma, grandezza e colore, che riportano i classici simboli del Gargano: il pesce o l’uccello.

Dopo una passeggiata in centro, non perdetevi le splendide spiagge vicine, dalla Marina a Jalillo, da San Nicola alla Baia di Manacora, passando per Zaiana. Dopo la tintarella, perché non fare due passi alla scoperta della storia e le tradizioni della zona, fortemente legate al mare, come testimoniato dalle bellissime torri e i trabucchi che ne caratterizzano lo skyline costiero.

Se volete fare un’escursione in mare, dal porto di Peschici è possibile partire per visitare le grotte marine delle coste o prendere il traghetto per arrivare alle paradisiache Isole Tremiti.

Le torri costiere
Quella di Peschici è la storia di un paese che ha da sempre dovuto difendersi da attacchi ed incursioni dal mare di pirati e corsari. Non stupisce quindi che la zona sia costellata di torri costiere di avvistamento e di difesa, molte delle quali costruite nella seconda metà del Cinquecento, su alte rupi a picco sul mare. Quasi tutte le torri hanno sono a forma di tronchi di piramide con base quadrangolare con ingresso rivolto verso l’entroterra e feritoie sulle pareti laterali.

Lungo la costa del Gargano c’è quindi un complesso sistema che conta 25 torri costruite a pochi chilometri l’una dall’altra. Non un grosso sistema difensivo, certo, ma un complesso che, a partire dalle fortezze Sveve di Manfredonia e di Monte Sant’Angelo, merita sicuramente una visita. Solo nel territorio di Peschici potrete ammirare la Torre di Monte Pucci, a ovest del villaggio, la Torre di Cala Lunga, quella di Usmai e infine la Torre Sfinale.

Tra tutte non perdetevi assolutamente la Torre di Monte Pucci, non solo perché è la più bella e meglio conservata ma anche per il panorama meraviglioso che permette di ammirare. Nelle giornate terse, in lontananza si vedono addirittura le Isole Tremiti e quelle della Dalmazia, mentre a oriente si vede il lungo arenile di San Menaio sino a Rodi. Ma non basta, perché la torre è costruita su un’alta roccia calcarea, affacciata direttamente verso nord, per cui in estate è possibile vedere sorgere e tramontare il sole sullo stesso mare.

I trabucchi
Ancora lungo la costa, altra testimonianza delle tradizioni del passato di Peschici e di tutta la zona, assolutamente da vedere sono i bellissimi trabucchi, la cui particolare struttura caratterizza il paesaggio costiero della zona. Si tratta di antiche macchine da pesca, costruite sulla riva come delle grandi palafitte. Un’architettura molto complessa, fatta di fili, carrucole e reti intrecciati a pali di legno, con un funzionamento meccanico azionato dai pescatori.

Solo a Peschici ci sono ben sette trabucchi e proprio in paese vivono gli unici trabbuchisti ancora capaci di costruirne uno. La pesca con questi macchinari è stata praticata per molto tempo e sino a non molto tempo fa, ma oggi molti trabucchi sono stati in parte ristrutturati e trasformati in particolarissimi ristoranti sul mare, dove potrete gustare piatti tipici preparati con pesce rigorosamente freschissimo, come gli spaghetti al sugo di seppie, le sarde e i cefali alla griglia, l’orata al forno e il Fragagghjame, un misto di pesciolini crudi.

Il Parco Nazionale del Gargano
Peschici fa parte del Parco Nazionale e della Comunità Montana del Gargano. Senza spostarsi troppo dal paese, quindi, i turisti più sportivi potranno godere delle meraviglie naturalistiche della zona. Sono infatti tantissimi i percorsi di trekking e bicicletta che vi permetteranno di immergervi nell’identità più vera del promontorio, attraverso sentieri immersi nei suoni, nei profumi e nei colori dell’entroterra, tra flora e fauna tipica della zona, lontano dalle spiagge, sicuramente più affollate.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *