TOP Header adv (728×90)

NATALE MILIONI DI ITALIANI IN VIAGGIO

Numerose le auto che già dal weekend del 21 e 22 dicembre si metteranno in marcia per le vacanze natalizie. Rallentamenti fino al 24 e poi di nuovo tra il 27 e il 29, durante il ponte che precede il Capodanno. Previste code anche per i rientri tra il 2 e il 7 gennaio.

Sono milioni gli italiani che passeranno le vacanze natalizie fuori casa con inevitabili ripercussioni per il traffico. In tanti hanno previsto una partenza anticipata, approfittando del weekend del 21 e 22 dicembre, dove già dalle prime ore del sabato sono attese code nelle principali autostrade. Possibili disagi per gli automobilisti anche dal 27 al 29, il weekend che precede il Capodanno. Roma e Milano, come sempre, le città più problematiche ma non mancheranno rallentamenti neppure nei pressi di Napoli, Firenze, Genova e Torino.

I giorni peggiori per mettersi alla guida prima di Natale
La fascia critica per chi ha intenzione di viaggiare prima del 25 dicembre è quella che va dal 21 al 23. Gli esperti di Autostrade fanno sapere che spostamenti di media-lunga percorrenza sono attesi domenica, lunedì e nella prima parte della giornata di martedì 24 dicembre. Per viaggi di breve percorrenza, traffico intenso nella fascia oraria del mattino del giorno di Natale, mercoledì 25 dicembre. Flussi consistenti di traffico sono previsti sull’Autostrada del Sole, da Milano verso il sud e in direzione delle località sciistiche del Trentino, così come in direzione di Roma e di Napoli. Code anche nel ponente e nel levante ligure, sulla riviera romagnola, nelle località del Conero, di Marche e Abruzzo e, più a sud, nell’area pugliese, tra Canosa e Bari. Possibili rallentamenti anche nei pressi delle zone interne di Toscana, Lazio e Campania.

I giorni critici prima e dopo Capodanno
Per chi invece ha intenzione di mettersi in auto dopo Natale, i giorni più difficili saranno quelli dal 26 al 29 dicembre. Gli italiani che approfitteranno del ponte post-natalizio per gli spostamenti verso località sciistiche, laghi e città d’arte, troveranno flussi di traffico già a partire da venerdì 27, con sabato 28 e domenica 29 come giorni critici. A gennaio, invece, è atteso un consistente incremento della circolazione, per i rientri in città dal lungo ponte e dai festeggiamenti del Capodanno, tra giovedì 2 e martedì 7 gennaio, con picchi di maggior traffico tra domenica 5 e lunedì 6 gennaio nella principale direttrice dal sud al nord del Paese e impegno di gran parte della rete autostradale.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *