TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

METEO FULMINI E GRANDINE

Un flusso di correnti relativamente fresche ma soprattutto molto instabili, continua a lambire alcuni angoli del nostro Paese dove, fra LUNEDI’ e MARTEDI’, rimarrà elevato il RISCHIO di VIOLENTI TEMPORALI e GRANDINE. Vediamo dunque quali saranno le zone maggiormente colpite nelle PROSSIME 48 ORE.
Già dalle prossime ore, occhi puntati sui rilievi alpini piemontesi, lombardi fino a quelli del Trentino dove rovesci e temporali saranno in rapido sviluppo. Nel corso della mattinata non sono da escludere parziali sconfinamenti verso le adiacenti aree pianeggianti specie su ovest Lombardia e settori orientali del Piemonte. La situazione potrebbe ulteriormente aggravarsi fra il pomeriggio e la sera quando numerosi temporali, grandinate e locali nubifragi colpiranno gran parte della Lombardia, il Milanese e l’alto Piemonte. Le forti ed abbondanti precipitazioni potranno dar luogo anche ad improvvisi allagamenti con serie ripercussioni alla circolazione stradale. Rovesci a sfondo temporalesco potranno inoltre interessare nuovamente le pianure piemontesi, il comparto meridionale lombardo fino ai settori ovest dell’Emilia.
La fase acuta delle precipitazioni insisterà soprattutto fra la tarda serata e le prime ore della notte per poi perdere gradualmente di energia col passare delle ore. Sul resto del Paese poche saranno le variazioni salvo qualche acquazzone, per altro già in atto, su alcune aree della Toscana in movimento verso l’Emilia orientale, la Romagna e il veneziano.

L’ingerenza temporalesca proseguirà anche per la giornata di Martedì quando ancora una volta gran parte del Nord Ovest sarà sotto la minaccia di rovesci, temporali e grandinate più diffusi ed importanti a ridosso dei rilievi ma con numerosi sconfinamenti sulle aree pianeggianti del Piemonte, sulla lombardia sino alle vallate del Trentino. Tempo tranquillo e caldo sul resto d’Italia ad eccezione di qualche nube a tratti densa in formazione sulle dorsali appenniniche.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *