TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

MARQUEZ CONQUISTA SAN MARINO

Alla fine ha vinto Marquez. A Misano, è stato lo spagnolo a piazzarsi sul gradino più alto del podio. Gli altri? Da segnalare il gran secondo posto di Danilo Petrucci della Ducati Pramac e poi il nostro Dovi che ha raggiunto il terzo gradino del podio.

E Vinales? Uno della brigata spagnola che arriva sempre sul podio, questa volta si è dovuto accontentare (si fa per dire), della quarta piazza. Una gran pioggia in quel di Misano, che di certo non ha aiutato lo spettacolo. Non ha aiutato nemmeno Lorenzo che si era trovato primo e poi, un minuto dopo, la sua moto era da una parte e lui dall’altra nella ghiaia. Cose che capitano, soprattutto ai piloti, ma a Jorge sta capitando un po’ troppo spesso in questo periodo. Non è la sua miglior stagione, anzi diciamo che dovrebbe dimenticarsela il prima possibile e ricominciare da capo. Un Gp di San Marino senza Rossi è pur sempre un Gp di San Marino. Non credete? Beh, se vogliamo dirla tutta è venuta a mancare tutta quell’atmosfera che solo Valentino è in grado di creare attorno alla sua persona, specialmente in questo Gran Premio di casa. Per il popolo giallo, seguace del Dottore, questo è stata una gara vissuta sottotono, sottotraccia, sotto e basta!

La notizia da sottolineare con l’evidenziatore è che Dovizioso rimane in testa alla classifica piloti con 199 punti, gli stessi di Marquez. Rivoluzione in testa quindi, ma neanche tanto, solo Marc si è portato a pari punti con il forlivese. Il motomondiale è ancora tutto da giocare. Dietro di loro abbiamo Maverick Vinales con 183 e Vale Rossi con 157. Come andrà a finire la prossima gara del 24 settembre? Si correrà ad Aragon, in Spagna, e sicuramente gli spagnoli vorranno ben figurare. Ma noi abbiamo i nostri piloti italiani che venderanno cara la pelle. Arrivederci, quindi, fra due settimane, e come sempre buon Moto Gp a tutti!

A cura di Nicola Luccarelli

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *