TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

LO SPREAD CALA ANCORA

All’indomani delle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti una seduta positiva per le borse europee e per i listini di Wall Street. A Milano l’indice principale chiude con un progresso dell’1,42%. Una giornata condizionata dalle trimestrali: favoriti Campari +3,6%, Intesa Sanpaolo +2,6% e Poste alla vigilia dei conti +3,3%. Penalizzati all’opposto dai dati trimestrali soprattutto Brembo -2,5%, Ubi Banca -0,5% e Cnh -0,4%. Tra le altre piazze continentali Parigi +1,24%, Londra +1,09%, Francoforte +0,83%. Intanto, accelerano gli indici di Wall Street: il Dow Jones sale dell’1,10% mentre il Nasdaq balza a +1,83%. Tensioni in calo sui titoli di Stato: il rendimento del nostro Btp decennale chiude al 3,33% e lo spread con i Bund tedeschi a 289 punti base, dai 296 della seduta precedente. Seduta debole infine per il Dollaro, l’Euro termina a 1,1466.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *