TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

LE BORSE ARRETRANO

Mercati La commissione taglia le stime sul Pil e a Piazza Affari la crescita si azzera Tweet di Fabrizio Patti 07 maggio 2019 Le previsioni della Commissione europea sul Pil italiano nel 2019 fanno cambiare tono a Piazza Affari. Il Ftse Mib aveva avuto durante la mattina un andamento positivo, in controtendenza rispetto a quello negativo delle altre principali piazze europee, ancora condizionate dalle tensioni tra Stati Uniti e Cina.

Ora a Milano l’indice principale segna -0,07%. Francoforte -0,75%, Londra -1,08%, Parigi -0,90%. Su Francoforte pesano anche dati sotto le attese degli ordinativi industriali a marzo: +0,6% contro un’attesa di +1,6%.

Apre in negativo anche Wall Street: -0,7% sia Dow Jones che Nasdaq.
Milano stava beneficiando di guadagni maggiori rispetto alle altre piazze europee per la pubblicazione di trimestrali positive di tre società: Amplifon (+9,29%), Ferrari (+4,43%) e Campari (+2,82%).

In negativo soprattutto le banche. In particolare Finecobank (-6,23%) e Unicredit (-2,50%) dopo le indiscrezioni di stampa sulla cessione di parte di Fineco da parte della banca di piazza Gae Aulenti.

Lo spread sale rispetto a ieri, è a 261 punti base.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *