TOP Header adv (728×90)

LA SERIE A RIPARTE IL 13 GIUGNO

La Serie A sembra essere vicina al ritorno in campo: nella giornata di oggi l’assemblea di Lega ha proposto la data del 13 giugno per la ripartenza del campionato.

In attesa dell’ok definitivo del Governo, arrivano importanti novità sulla ripresa del campionato. Nel primo pomeriggo è diventata ufficiale la ripartenza degli allenamenti collettivi dal 18 maggio, dopo che la Figc ha accolto tutte le osservazione del comitato tecnico scientifico. Nella stessa giornata di oggi, la Lega di Serie A, riunitasi in Assemblea, ha proposto il 13 giugno come data di ripartenza del campionato. La data stabilita con una maggioranza schiacciante, 15 voti a favore su 20 club: gli altri 5 (Sassuolo, Napoli, Torino, Sampdoria, Udinese) avevano optato per il 20 giugno, permetterebbe così di concludere il campionato entro il 2 agosto, come imposto dalla Uefa, e di completare anche la Coppa Italia con le due semifinali di ritorno e la finale di Roma.

La nota ufficiale
“La Lega Serie A ribadisce, nel rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021, la necessità del rispetto delle scadenze di pagamento previste dai contratti per mantenere con gli stessi un rapporto costruttivo. Per quanto riguarda la ripresa dell’attività sportiva è stata indicata, in ossequio alle decisioni del Governo e in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori, la data del 13 giugno per la ripresa del campionato. L’Assemblea ha inoltre indicato il Dott. Nanni della Società Bologna per rappresentare nella Commissione medico scientifica della Figc le istanze delle Società, che saranno previamente informate in sede assembleare”. Un monito a Sky e ai broadcaster televisivi titolari dei diritti delle partite che non hanno ancora onorato l’ultima rata da versare. Prevale per ora una linea conciliante, concedendo alle tv altro tempo prima di procedere con decreti ingiuntivi e azioni varie.

Articolo e foto di Franco Buttaro

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *