TOP Header adv (728×90)

LA JUVE AZZITTISCE LA LUPA 1-2

Il tabellino di Roma-Juventus 1-2
Gol: 3′ Demiral (J), 10′ rig. Ronaldo (J), 68′ rig. Perotti (R)

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout (66′ Cristante); Zaniolo (35′ Under), Pellegrini, Perotti (82′ Kalinic); Dzeko. All. Fonseca

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Demiral (19′ De Ligt), Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic, Matuidi; Ramsey (69′ Danilo); Dybala (69′ Higuain), Cristiano Ronaldo. All. Sarri

Arbitro: Guida

Ammoniti: Veretout (R), Pjanic (J), Kolarov (R), Mancini (R), De LIgt (J), Cuadrado (J), Cristante (R), Kalinic (R)

Il big match dell’Olimpico vede la Juventus battere la Roma 2-1 (FOTO). Gli uomini di Maurizio Sarri espugnano la capitale con i gol di Demiral e Cristiano Ronaldo su rigore. Per i giallorossi a segno Perotti dal dischetto. I bianconeri si laureano campioni d’inverno con due punti di vantaggio sull’Inter di Conte (TUTTI I GOL DELLA SERIE A).

Partenza lampo dei bianconeri
La Juventus mette subito le cose in chiaro sin dalle prime battute di gara. I bianconeri passano in vantaggio dopo appena 3 minuti di gioco grazie a Demiral. Il difensore turco, su una punizione calciata da Dybala, sfrutta una grave indecisione della difesa giallorossa, piazzando la zampata vincente che batte Pau Lopez e portando avanti i campioni d’Italia. La rete a freddo demoralizza la Roma che capitola ancora al 10′. Veretout atterra Dybala in area di rigore, l’arbitro assegna il penalty. Dal dischetto si presenta Cristiano Ronaldo che non sbaglia, portando la Vecchia Signora avanti di due reti. Il doppio svantaggio scuote la Roma che prova a reagire. L’occasione giusta capita sui piedi di Pellegrini al 19′ ma la conclusione del centrocampista, a Szczesny battuto, viene respinta da Rabiot. Poco dopo Sarri perde Demiral per infortunio: al suo posto entra de Ligt. Stessa sorte tocca anche a Zaniolo, costretto a lasciare il campo in barella dopo un contrasto di gioco con de Ligt.

Perotti la riapre ma non basta
Ferita nell’orgoglio, la Roma entra in campo nel secondo tempo con una mentalità completamente diversa rispetto alla prima frazione di gioco. La formazione allenata da Paulo Fonseca colpisce un palo con Dzeko e poi trova l’episodio che riapre il match al 67′, quando un tocco di mano in area di Alex Sandro, con l’aiuto del Var, viene punito con il calcio di rigore trasformato da Perotti. Al 78′, con i giallorossi in avanti alla ricerca del pari, la Juventus colpisce in contropiede con Higuain, ma la rete dell’argentino viene annullata per posizione di fuorigioco. L’arrembaggio finale della Roma produce un colpo di testa centrale di Kolarov e una conclusione alta di Pellegrini. I bianconeri espugnano l’Olimpico e diventano campioni d’inverno, mentre i giallorossi chiudono il girone d’andata al quarto posto insieme all’Atalanta.

Le condizioni di Zaniolo e Demiral
“Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale”. È questo l’esito degli esami per Zaniolo, uscito per infortunio durante la gara con la Juventus. Per lui stagione finita e intervento chirurgico il 13 gennaio alla clinica Villa Stuart di Roma. Per Demiral, invece, distorsione al ginocchio sinistro: serviranno ulteriori accertamenti per capire lo stato dei legamenti.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *