TOP Header adv (728×90)

LA GRECIA APRE MA NON ALL’ITALIA

La Grecia apre le frontiere ai turisti stranieri a partire dal 15 giugno. Ma non ancora all’Italia.

La Grecia apre le frontiere ai turisti stranieri a partire dal 15 giugno. Proprio in quella data, infatti, sarà operativo l’aeroporto internazionale di Atene-Eleftherios Venizelos e, come abbiamo anticipato qualche giorno fa, i voli dall’estero potranno tornare a toccare finalmente il suolo greco.

I confini, però, non saranno aperti per gli italiani. Il governo greco, infatti, ha annunciato che potranno atterrare all’aeroporto di Atene e a quello di Salonicco i turisti provenienti dai seguenti Stati: Albania, Australia, Austria, Macedonia del Nord, Bulgaria, Germania, Danimarca, Svizzera, Estonia, Giappone, Israele, Cina, Croazia, Cipro, Lettonia, Libano, Lituania, Malta, Montenegro, Nuova Zelanda, Norvegia, Corea del Sud, Ungheria, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca e Finlandia.

L’elenco di questi 29 Paesi che potranno andare in Grecia a trascorrere le vacanze “è stato creato”, scrive l’Ente del turismo ellenico in una nota ufficiale “a seguito di uno studio del profilo epidemiologico dei Paesi di origine dei turisti e dopo aver tenuto conto delle comunicazioni dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA), e del suggerimento del comitato per le malattie infettive”. Viene altresì specificato che ai turisti di questi Paesi verranno comunque effettuati controlli a campione.

“Per tutti gli altri Paesi (tra cui l’Italia, ndr) sono ancora in vigore le regole esistenti. L’elenco degli Stati che verrà ampliato a partire dall’1 luglio sarà annunciato per tempo”, puntualizzano nella nota. “Il monitoraggio e la valutazione epidemiologiche di ogni Paese saranno in continuo aggiornamento”.

Il governo greco, infatti, aveva già annunciato l’apertura dei propri confini in tre diverse fasi. Dopo la prima del 15 giugno, ci sarà la Fase 2 dell’1 luglio e quella finale del 15 luglio, quando dovrebbero riaprire tutte le attività rimaste chiuse fino ad allora e si sarà tornati davvero alla normalità.

Non è detto che gli italiani non possano tornare in Grecia a partire dal primo giorno di luglio, quindi non disperiamo. Al massimo dovremo attendere fino alla metà del mese.

L’interesse da parte degli italiani per la Grecia e le sue isole del resto è altissimo. Sono molti coloro che avevano già prenotato un volo e che non vedono l’ora di partire. Eventualmente dovranno contattare la loro compagnia aerea e chiedere la procedura di rimborso o di riprogrammazione del biglietto aereo.

A cura SIViaggia – Foto Redazione

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *