TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

IL SAVIO FURIOSO SPACCA GLI ARGINI

Non c’è pace sul fronte meteo in un Italia ormai da giorni avvolta da un’atmosfera spesso fredda e perturbata. Per altro, volgendo lo sguardo a prua, di buone notizie pare proprio non ce ne siano. Per gran parte della settimana il nostro Paese rimarrà avvolto dalle spire del maltempo, contrassegnato da un freddo fuori stagione, ma soprattutto dall’arrivo di un nuovo ciclone carico di temporali e grandine.
Oggi trascorrerà ancora all’insegna del brutto tempo su molte regioni, eredità dal forte peggioramento sopraggiunto nel corso del weekend. Domani il vortice ciclonico stazionerà ancora al Sud Italia e continuerà ad essere alimentato dai freddi venti settentrionali. Tra mercoledì e giovedì, un nuovo vortice ciclonico giungerà presto sul basso Tirreno facendo peggiorare il tempo al Centro-Sud dove i temporali, la grandine e i nubifragi potranno risultare frequenti, anche a Roma e Napoli.

Un anticiclone africano cercherà di spostare la sua azione calda e stabilizzante verso l’Italia, ma questo suo tentativo pare andrà a buon fine solo per le estreme regioni meridionali e inizialmente anche al Centro nella giornata di venerdì. Sempre venerdì infatti al Nord giungerà l’ennesima perturbazione atlantica che condizionerà il tempo anche nel weekend 18-19 maggio con tanti temporali e grandinate. Insomma, le possibilità che l’Italia, nel corso della settimana appena iniziata, possa godere di un generale ritorno alla stabilità atmosferica, sono chiaramente da rimandare a data da destinarsi.

Critica la situazione in Romagna Nel Cesenate dove il Savio furioso rompendo gli argini ha straripato già dalla nottata in particolare nella zona di via Pontescolle. Qui i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per trarre in salvo un’anziana insieme alla badante: la loro casa era rimasta isolata. La polizia municipale ha chiuso al traffico il Ponte Nuovo dirottando la circolazione sul Ponte Vecchio creando disagi visto che è interessato anche un tratto della via Emilia. Vigili del fuoco e protezione civile stanno tenendo monitorate soprattutto le zone di Martorano, Oltresavio e San Carlo. La circolazione sulla rete ferroviaria Rimini – Bologna è interrotta dalle 7.50 di questa mattina, la piena ha quasi sommerso un viadotto della linea. Rfi prevede cancellazioni, deviazioni su altre linee e bus sostitutivi.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *