TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

IL CESENA FC E’ SANO O HA IL FOCOLAIO?

E’ giusto iniziare da Mimmo Di Carlo che ha rivoluzionato la prima linea del Vicenza dando fiducia all’autore del gol (una gemma rara di Guerra) e a Saraniti. Il vantaggio degli ospiti è arrivato nel momento in cui il Cesena Fc provava a spingere sull’acceleratore.
Per i bianconeri di Viali non c’è stato nulla da fare soprattutto nella ripresa dove gli errori difensivi hanno fatto dilagare la capolista sul 3-0 chiudendo di fatto l’incontro, anche se Butic su calcio di rigore alla mezz’ora faceva annotare sui tacquini di casa il goal bandiera.

I biancorossi sono stati superiori in ogni zona del campo e per lunghi tratti hanno fatto capire che per la promozione in serie B diretta è una questione solo di data, di attendere l’ultima giornata per brindare con merito.

I romagnoli dopo questa sconfitta interna (la prima di Viali) rivedono l’ombra del Gubbio e della Vis Pesaro capaci di strappare due risultati utili e di alzare la quota per uscire dai play-out. L’unico dato positivo la sconfitta casalinga del Ravenna che rimane sotto la linea rossa ad opera della Triestina.

Non c’è da gioire, ne da rammaricarsi troppo, il risultato alla vigilia era quasi scontato, quello che invece conterà per Viali e i bianconeri sara la prossima gara in casa della Sambenedettese che a Piacenza non ha giocato per il problema coronavirus. Contro i marchigiani il test è di fondamentale importanza per capire se il Cesena Fc è sempre vivo o ha beccato nuovamente un focolaio poco rassicurante che ha necessita di anticorpi immediati.

Onore a Mimmo!

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Valerio Casadei

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *