TOP Header adv (728×90)

GLI USA TORNANO NELLO SPAZIO

E’ partito alle 21.22 ora italiana il razzo Falcon9 della compagnia privata SpaceX, fondata dal magnate Elon Musk. A bordo la capsula Crew Dragon con gli astronauti Nasa Robert Behnken e Douglas Hurley.

E’ la prima volta che la Nasa si affida a una compagnia privata per portare in orbita suoi astronauti. Il Falcon9 è partito dalla base di Cape Canaveral, in Florida: non succedeva dal 2011, anno in cui terminò il programma Space Shuttle. Questa storica missione cambia verso ai voli spaziali umani. Hurley e Behnken hanno al loro attivo l’esperienza di due voli Shuttle a testa ed è previsto che rimangano fino agli ultimi giorni del prossimo agosto sulla Iss entrando così a far parte dell’Expedition 63. Il lancio, rinviato nei giorni scorsi a causa del maltempo, è avvenuto dalla rampa 39/A.

Ad assistere anche il presidente americano, Donald Trump  – La navicella Crew Dragon raggiungerà domani la Stazione spaziale internazionale, a 450 chilometri dalla Terra, con la missione battezzata Demo-2: l’aggancio è previsto dopo circa 20 ore. A bordo della Iss, i due veterani Nasa troveranno l’americano Chris Cassidy e i russi Anatoli Ivanishin e Ivan Vagner. Hurley e Behnken non erano mai stati lanciati insieme prima d’ora. Trump al momento lancio: è incredibile “È incredibile la potenza, la tecnologia”: è il primo commento fatto da Donald Trump assistendo accanto al suo vice Mike Pence – entrambi senza mascherina – allo storico lancio della navetta Crew Dragon della SpaceX. Orgoglioso l’amministatore capo della Nasa, Jim Bridenstine, ha detto: “Per la  prima volta dopo nove anni abbiamo lanciato astronauti americani un razzo americano dal suolo americano”. “Abbiamo fatto la storia, inizia una nuova era”.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Nasa

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *