TOP Header adv (728×90)

GILET GIALLI DI NUOVO IN PIAZZA

Manifestanti di nuovo in piazza in Francia per il XXIV Atto della protesta dei Gilet Gialli, confermato anche dopo la conferenza stampa di Emmanuel Macron di due giorni fa: un discorso che il movimento di protesta ha liquidato come “blabla presidenziale”. Alle 14 di oggi, sabato 27 aprile, erano 5.500 le persone a manifestare in tutta la Francia. “Diversi feriti” si registrano a Strasburgo, dove la manifestazione è stata respinta a più riprese dalla polizia che impediva l’accesso alle strade che conducono alle istituzioni europee. È quanto afferma France 3, confermando che in particolare un uomo è stato ferito alla fronte a place de Bordeaux. I manifestanti hanno lanciato oggetti, sassi e qualche razzo, ed hanno fatto uso ripetuto di fumogeni. La polizia ha risposto con i gas lacrimogeni. Almeno tre persone sono state arrestate. Il raduno di Strasburgo era iniziato a Place de l’Étoile, per una “manifestazione nazionale e internazionale” dove erano stati invitati manifestanti tedeschi e belgi per confluire sotto la sede del Parlamento europeo. Situazione tranquilla invece a Parigi. Le due manifestazioni si sono concluse senza incidenti: quella denominata “marcia sui media” ha visto la partecipazione di poche persone che si sono fermate a gridare slogan contro Emmanuel Macron e contro tv e giornali.

Prima hanno sostato sotto il grattacielo di TF1, poi sono passati davanti a Canal plus, quindi davanti a France Televisions, la tv pubblica. La manifestazione ha sostato anche davanti alla redazione di BFM-Tv, spesso accusata di dare uno spazio sproporzionato alle manifestazioni dei Gilet Gialli, tutte seguite in diretta dall’inizio alla fine, con dibattiti prima, durante e dopo.

Alla fine, il corteo si è fermato davanti alla sede del Csa, il Consiglio superiore dell’audiovisivo, chiedendo – invano – di essere ricevuta dal presidente. Il corteo si è sciolto sotto la pioggia. Sabato scorso, i Gilet Gialli sono stati 27.900 in strada in tutta la Francia, secondo il Ministero degli Interni, 100.000 secondo il conteggio degli organizzatori. Una mobilitazione in forte calo, tranne che a Parigi, dove il numero di manifestanti era quasi raddoppiato rispetto alla settimana precedente e dove era stata registrata un’ondata di tensione, con 178 persone messe sotto custodia..

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *