TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

EUROPEO UNDER 21, GIRONE A

Ha avuto inizio con le partite del Girone A, il Campionato Europeo under 21 di calcio, giunto alla ventunesima edizione e disputato in Polonia.

A rompere il ghiaccio è toccato ai campioni uscenti della Svezia, opposti ai pari età dell’Inghilterra, in un incontro tutto sommato equilibrato, con i gialloblu dimostratisi superiori agli albionici, ma poco bravi nello sfruttare le occasioni create, come il rigore che avrebbe potuto decidere le sorti dell’incontro, procurato e calciato dal bravo Wahlqvist, il quale però ha sprecato battendo troppo centralmente, cosa che ha permesso al portiere inglese Pickford di respingere in modo splendido e salvare così il risultato.

La prima partita, si sa, è spesso disputata con un tantino di paura da entrambe le contendenti e le emozioni non sono state pari alle attese, anche considerando la formula del Torneo, che dopo i gironi di qualificazione prevede immediatamente le semifinali, cui si qualificano le vincenti dei gironi, oltre alla migliore seconda classificata, complicando così le cose per chi subisce una sconfitta.

E proprio in una sconfitta sono incappati i padroni di casa della Polonia, superati per 2-1 dalla forte Slovacchia, dopo essere andati in vantaggio quando le lancette aveva fatto appena due giri d’orologio; i biancorossi, qualificati in quanto nazione ospitante avrebbero anche potuto raddoppiare, ma poi la Slovacchia ha preso in mano le redini dell’incontro, pareggiando e terminando il primo tempo all’attacco.

Più equilibrata la ripresa, ma la Slovacchia ha fatto valere una maggior tecnica, approfittando anche della scarsa vena del portiere Wrabel, incertissimo non solo sui gol avversari ma anche ogni qual volta il pallone arrivava dalle corsie laterali.

Mettiamoci poi la rete che il sampdoriano Linetty (comunque tra i migliori dei suoi) ha clamorosamente fallito nel finale e la frittata polacca è fatta, sempre considerando che i biancorossi hanno fatto vedere soprattutto gran vigore fisico, e qualche ruvidezza di troppo, ma nulla di eccezionale da poter essere annoverate tra le favorite.
Oggi, lunedì 19, nel secondo turno, la Slovacchia affronterà l’Inghilterra, mentre la Polonia sfiderà la Svezia; saranno due sfide delicate e che potrebbero già dare i primi inappellabili verdetti, specie nel caso siano slovacchi e svedesi ad imporsi, cosa possibile da quanto visto nel primo turno.
Tutto da giocare in ogni caso il Girone A dell’Europeo, con una formula snella che non lascia margine d’errore e dovrebbe far crescere spettacolo ed incertezza; difficile fare pronostici, anche se da quanto si è visto dovrebbero essere Slovacchia e Svezia a giocarsi il passaggio diretto alla semifinale.

A cura di Maurizio Vigliani

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *