TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

ESTATE PRENOTAZIONI IN CRESCITA

Crescono le prenotazioni dei viaggi organizzati in estate, tra il 5 e il 10%. A rilevarlo è Astoi Confindustria Viaggi, che parla di dato “non scontato”: le prenotazioni, infatti, sono iniziate con slancio da gennaio a fine marzo, poi hanno subito un un forte rallentamento in aprile e maggio, causato dal boom delle delle vacanze di Pasqua e ponti, dal brutto tempo e dalle elezioni europee. Nonostante l’andamento discontinuo, grazie anche alla ripresa della domanda tra fine maggio e inizio giugno, le previsioni per l’estate 2019 restano positive e in crescita.

La durata di viaggi e vacanze va dai classici 7 giorni ai 13 giorni al massimo. Le politiche di prenotazione anticipata (advance booking) hanno generato alte performance di vendita: si conferma, quindi, in crescita la tendenza ad anticipare le decisioni e l’acquisto della vacanza, per garantirsi migliori prezzi e soluzioni di viaggio, in linea con i trend europei. Si allungano le stagioni di spalla: piacciono maggio e ottobre.

LE DESTINAZIONI AL TOP – In Italia i soggiorni mare premiano ancora Sardegna, Sicilia, Puglia e Calabria, ma piacciono anche le città: Venezia, Firenze, Roma. In Europa grande consenso per Bulgaria, Russia e Serbia. Bene anche Germania, Irlanda, Gran Bretagna. Il medio raggio ha visto ripartire, dopo alcuni anni di stasi, la Turchia e, dal punto di vista dei soggiorni balneari, la Tunisia; si riconferma l’alta richiesta per il Mar Rosso egiziano, in forte ripresa da oltre un anno. La Grecia non mostra cambiamenti significativi, in Spagna la richiesta è in calo rispetto al 2018 per i prezzi più alti.
Le crociere muovono tanti passeggeri nel Mediterraneo Orientale, nelle Capitali Baltiche e nel Nord Europa. Il lungo raggio conferma l’alta domanda di Stati Uniti e Giappone. Il relax nei mari lontani non è più una tendenza solo invernale: agli italiani piace abbronzarsi anche in estate nell’Oceano Indiano, specie a Zanzibar, in Kenya, Madagascar e Maldive ma anche in Oriente sulle spiagge della Malesia. Buona la richiesta di tour di scoperta, abbinati al relax, per mete come il Sud Africa con estensione Mauritius e Seychelles. Le destinazioni dove invece rilevano flessioni, rispetto al passato, sono Messico, Sri Lanka e Caraibi (Repubblica Dominicana esclusa).

NOVITA’ E RIVELAZIONI – Secondo l’Osservatorio Astoi – Confindustria Viaggi sono sempre più richiesti i resort adults only e sempre bene accolte le nuove mete; quest’anno hanno preso piede la Colombia, le crociere che abbinano Baleari e Sardegna, l’Islanda declinata in modi alternativi (trekking, tenda, self drive di gruppo con guida). È piaciuta la personalizzazione: vacanze surf alle Maldive, viaggi in compagnia di noti fotografi professionisti e tour d’élite, con alto livello di servizi, ristoranti con menu à la carte e guide a disposizione. Per i giovani grande successo per le vacanze studio tematiche, dove si abbinano corsi di lingua alla pratica di uno sport, allo studio del giornalismo, così come i combinati viaggi avventura/natura, viaggi culturali con visite a prestigiose università locali.

“E’ opportuno leggere i dati, in crescita, del segmento giovani – commenta Nardo Filippetti, presidente di Astoi – il bacino 15-35 anni che si muove secondo ampie coordinate: dai soggiorni per imparare l’inglese al divertimento dopo la maturità, ai viaggi che aggregano single. Come associazione da tempo abbiamo avviato un’importante campagna di comunicazione per trasmettere a ognuno di questi target il valore di una vacanza organizzata e l’importanza delle garanzie e della sicurezza che tour operator e agenzie di viaggi offrono, anche in virtù di precisi obblighi di legge”.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *