TOP Header adv (728×90)

DIVE / EMMA SONO PIU’ FIGA ORA DI PRIMA

Emma Marrone ha compiuto 36 anni il 25 maggio 2020. Emma la guerriera, Emma la fenice che risorge sempre dalle proprie battaglie, ammaccata ma più forte di prima. Emma che ha imparato a vedere sempre “il bicchiere mezzo pieno” e berselo tutto, fino all’ultima goccia. Perché solo chi ha vissuto tutte le vite che ha vissuto lei, ha imparato ad apprezzare il valore di un giorno, un anno in più di vita vissuta. Lei che oggi, a 36 anni appena compiuti, dice di sentirsi più figa di quando ne aveva 26, e di essere fortunata: grazie all’amore di “una famiglia forte e unita che la ama moltissimo” e ai tantissimi fan, il suo “regalo più bello dalla vita”.

Emma, una grinta e una presenza scenica fuori dal comune. la Leonessa del salento è stata indicata da tanti come l’erede di Gianna Nannini, complice anche il suo timbro vocale, o come la nuova Bertè, per la “cazzimma” che dimostra ogni volta che deve cantare o parlare…

Emma, non si è più fermata dopo la vittoria a Sanremo nel 2012 con il brano “Non è l’inferno”

Emma posta questa bellissima foto su Instagram, il giorno del suo compleanno, e scrive: “Sono nata il 25 maggio del 1984 alle 11:50 di venerdì. Oggi soffio 36 candeline. Facciamo un breve punto della situazione. Partiamo dalla cosa più banale. Si,penso di essere più figa adesso di quando di anni ne avevo 26. Autostima per fortuna a mille. Ho una famiglia forte e unita che mi ama moltissimo. Ho vinto un’altra battaglia e anche se un po’ ammaccata ne sono uscita indenne. Ho un posto speciale nel cuore di tanta gente. Ma tanta tanta. Questo “strano periodo” ha sconvolto anche i miei piani.. Ma ho imparato a guardare il bicchiere mezzo pieno. Se è vino rosso è anche meglio. Stamattina ho aperto gli occhi e ho pianto. Mi capita da un po’ di anni a questa parte. Mi commuovo. Forse perché capisco davvero il valore di avere un anno in più. Grazie a tutti per i messaggi pieni d’amore. Siete il mio regalo dalla vita❤️”.

Quando si parla di Emma Marrone, si parla non solo di talento, ma anche e soprattutto di incredibile forza interiore, quella “caput tustu” (testa dura in salentino) che le ha permesso di rinascere tante volte, novella fenice del pop-rock italiano. Sempre più forte e “cazzuta”. La vittoria a “Popstars” nel 2003 con le Lucky Star, poi l’oblio. La rinascita con Amici nel 2010, il successo improvviso, il primo disco (A me piace così), il tour, le orde di fan impazziti. Nel frattempo, un anno prima di Amici, aveva combattuto e sconfitto un tumore all’utero. Poi la vittoria Sanremo, nel 2012, l’esperienza come valletta dello stesso Festival, nel 2015, l’incredibile successo dell’album “Adesso”, e il nuovo stop nel 2019 per curare il male, tornato a bussare alla sua porta. Eppure Emma ogni volta ritorna, più forte e bella di prima, dicendo semplicemente “Ho imparato a guardare il bicchiere mezzo pieno, e a capire il valore di ogni anno in più vissuto”.

Emma e la vittoria ad Amici 9, nel 2010.

Dieci anni la sua vita è cambiata. Il 29 marzo del 2019 Emma ha ricordato la sua vittoria, facendo un bilancio degli anni trascorsi, e scritto su Instagram: “29/03/2010 • 29/03/2019 9 anni. Pietra su pietra. A piccoli passi. Costruire. Sognare e crederci fino in fondo. Lavorare sodo e fare piccoli grandi sacrifici. Amare questo lavoro così tanto da difenderlo sempre e a tutti i costi. Amare il pubblico fino a donargli tutto. Restare con i piedi piantati a terra e con il cuore pulito. Il rispetto e la fede. La paura di fallire. Lo sguardo orgoglioso della mia famiglia. Le soddisfazioni e le montagne da scalare. Le notti insonni negli alberghi che non profumano di casa. I baci sulla guancia e i pugnali nella schiena. Le canzoni che cantiamo insieme a squarciagola. Le occasioni mancate e quelle che arrivano all’improvviso. I brividi. Le lacrime di gioia. Sali sul palco e sorridi alla gente. Anche se hai le gambe rotte e l’anima a pezzi. La paura e l’adrenalina. La musica. La musica/ la musica/ la musica. Dire sempre grazie. Sempre. C’è sempre da imparare. Da tutti. La vita. Questa è la mia vita. La musica è casa mia. Siete tutti invitati. Vi amo e grazie di tutto”.

E… adesso ascoltiamola serenamente con il suo ultimo successo: LUCI BLU

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Redazione

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *