TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

DIRISIO, CALMA E SANGUE FREDDO

E’ stato un famoso tormentone. Sì, ne abbiamo sentiti tanti passare in radio in questi anni, ma questo ha avuto una certa presa sul pubblico di quei tempi. Sto parlando di ‘Calma e sangue freddo’, che nell’estate del 2004 ha letteralmente spopolato in Italia. A cantarla era Luca Diriso, da Vasto, che all’epoca aveva 24 anni. Con questa brano, Dirisio, che ora ha 39 anni, è entrato di diritto nel panorama musicale italiano. Poi sono arrivati altri successi come ‘Il mio amico vende il tè’ fino all’ultimo singolo ‘Mentre te ne vai’, che parla di un tema delicato come il femminicidio, una forte denuncia sulla violenza verso le donne e non solo.

Ci vuole veramente calma e sangue freddo nella vita?

‘Sì, certo. Oggi siamo presi da mille pensieri, siamo stressati e facciamo fatica a fermarci e riflettere. Bisognerebbe prendere le cose con calma, vivere la vita appieno, puntare alla serenità.’

Lei ha raggiunto il successo a 24 anni con la canzone Calma e sangue freddo. Come è riuscito a gestirlo?

‘E’ stato un fulmine a ciel sereno. Non pensavo di ottenere un così grande successo e non me lo sono goduto tantissimo all’inizio. E’ stata una botta di adrenalina incredibile, poi con il tempo uno, chiaramente, si abitua, il motore si scalda e tutto diventa più semplice.’

Ora si sente più maturo dal punto di vista personale artistico?

‘Mi auguro vivamente di essere maturato. Comunque, penso di essere cambiato molto sotto tanti punti di vista.’

Mi parli del brano Mentre te ne vai…

‘E’ una canzone che parla della violenza in generale, non solo sulle donne. Ho voluto trattare questo tema, perché mi fanno schifo quegli uomini che picchiano, violentano fisicamente e psicologicamente le donne. E’ una cosa che non riesco a concepire. Io ho una moglie, una madre, una nonna, una sorella e pensare che ci possa essere qualcuno che si permetta di usare violenza su di loro, mi fa arrabbiare parecchio. Vorrei che queste donne, vittime di abusi, trovino il coraggio di denunciare i loro aguzzini.’

Dove potremo sentire questa e altri suoi successi? Sta facendo un tour vero?

‘Sì, esatto. Il tour è organizzato dal booking/management Rock Concerti www.rockconcerti.it, capitanata da Gigi Liviero. Siamo partiti a maggio da Milano e abbiamo toccato diverse località come la Sardegna e la Sicilia. Le date del tour estivo sono molto aperte, quindi andremo dove ci chiameranno.’

Trova ancora stimolante esibirsi dal vivo?

‘Molto. Pensi che ho iniziato questo mestiere proprio per questo. Non mi interessava molto la fama, ma il mio sogno è sempre stato quello di esibirmi davanti al pubblico e in questi anni sono riuscito a realizzarlo.’

A cura di Nicola Luccarelli

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *