TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

CURATO PER SCIATICA MUORE PER INFEZIONE

tabaccaia

Curato per una sciatica muore per infezione dopo un mese. Stava male e – secondo quanto riferisce la moglie – un operatore della guardia medica gli aveva detto di non telefonare per cose “banali”.

Un’inchiesta con l’ipotesi di omicidio colposo è stata aperta dalla Procura di Napoli – già effettuata l’autopsia sul corpo dell’uomo, un operaio di 48 anni di Qualiano, nell’hinterland a nord del capoluogo – dopo il peregrinare tra gli ospedali di Giugliano e Pozzuoli, conclusosi tragicamente. Della vicenda riferiscono organi di stampa.

L’Asl Napoli 2 Nord in merito al decesso di Giuseppe De Rosa annuncia che effettuerà le necessarie verifiche. Secondo quanto si è appreso, all’uomo che aveva riferito di continuare a stare male, un operatore della guardia medica avrebbe detto di non chiamare per cose “banali”. Ora la famiglia, che ha presentato una denuncia ai Carabinieri chiede giustizia.

Il decesso è avvenuto lo scorso 7 settembre all’ospedale di Pozzuoli. Secondo quanto ha riferito la moglie, l’uomo durante un mese di calvario avrebbe “più volte chiesto di essere ricoverato ma le sue richieste sono rimaste inascoltate”. In una nota l’Azienda sanitaria evidenzia che, a quanto appreso, “il paziente sarebbe stato visitato da diversi professionisti afferenti a diverse strutture, anche avvalendosi di esami strumentali. Occorrerà ricostruire l’effettiva dinamica per verificare quale sia stata la reale causa di morte del paziente” e sottolinea di essere “vicina al dolore della famiglia”, assicurando che “porterà avanti tutte le azioni utili ad accertare la veridicità dei fatti”.

Fonte Ansa

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *